rotate-mobile
Calcio

Monopoli, Giuseppe Laterza si presenta: "Orgoglioso di essere qui, vogliamo fare meglio dell'anno scorso"

Presentato il nuovo allenatore della squadra biancoverde, emozionato per essere approdato in biancoverde. La difesa a quattro è tra i suoi punti fondamentali

Il Monopoli riparte da Giuseppe Laterza. I biancoverdi si preparano ad affrontare un nuovo corso che vedrà alla guida della squadra l'ex tecnico di Taranto e Fasano,pronto ad imprimere la propria filosofia calcistica basata sul 4-2-3-1 o, eventualmente, sul 4-3-3: è un cambiamento rilevante, considerato che il Monopoli in questi anni è sceso in campo schierato quasi sempre col modulo 3-5-2. A regalare a Laterza i giocatori idonei alle sue idee ci penserà il direttore sportivo Alfio Pelliccioni, tornato in città nelle scorse settimane e messosi già al lavoro; il primo colpo, in tal senso, è stato il trequartista Mattia Rolando, reduce dall'esperienza alla Pro Vercelli. 

L'allenatore classe 1979, nella conferenza stampa di presentazione, non ha nascosto l'emozione per la sua nuova avventura: "Sono contento ed orgoglioso di approdare in questa piazza, che in questi anni ha fatto molto bene. Per me è un motivo di orgoglio sedere su questa panchina, la società ha dimostrato di saper programmare e lanciare dei giocatori che si sono messi in mostra. So l'eredità che ho preso, tengo a precisare il lavoro svolto dai mister Giuseppe Scienza e Alberto Colombo. Qui c'è l'entusiasmo giusto, ringrazio il Taranto per avermi permesso di giocarmi questa opportunità. Questa squadra darà il massimo in ogni occasione, soprattutto in allenamento. Daremo il massimo. L'obiettivo? Fare meglio dello scorso anno".

Monopoli, le parole di Giuseppe Laterza: "La mentalità sarà importante"

Laterza, in seguito, ha fatto il punto su quella che sarà la base di partenza del Monopoli. Come già accennato si prospetta un cambio di assetto, anche se il fattore primario sarà un altro. "Di sicuro giocheremo con una difesa a quattro, l'importante però sarà la mentalità a prescindere dai moduli. Questa squadra deve dimostrare di essere all'altezza di ogni situazione giocandosela su ogni campo. Dobbiamo cercare di proseguire sui percorso tracciato dalla società in questi anni. La dirigenza sta lavorando per mettermi a disposizione una rosa importante anche in avanti, per permettermi di giocare con due punte o tre".

Tra i possibili obiettivi di mercato non ci sono calciatori del Taranto che l'allenatore ha avuto a disposizione nella passata stagione. Diversi sono gli elementi per cui la società sta sondando il terreno. "Quando ho lasciato il Taranto mi sono ripromesso di non portare via calciatori che sono sottocontratto, alla società sono riconoscente perché mi ha fatto vivere due anni bellissimi.Non voglio ostruire il lavoro del Taranto, sotto la nostra valutazione stanno passando diversi profili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopoli, Giuseppe Laterza si presenta: "Orgoglioso di essere qui, vogliamo fare meglio dell'anno scorso"

BariToday è in caricamento