Sport

Via al calciomercato. A Bari si avvicina il 'fuori tutto'

Oggi è ufficialmente iniziata la sessione invernale del calciomercato. Per i biancorossi, notoriamente alle prese con beghe societarie ed economiche, si preannunciano cessioni illustri e mercato in entrata pressochè inesistente

Per il Bari calcio il mercato di riparazione di quest'anno sarà all'insegna dell'austerità e del sacrificio: diversamente non potrebbe essere visto le beghe societarie ed economiche che sta affrontando da qualche mese a questa parte il club di via Torrebella. Quella che si preannuncia, quindi, è una sessione di mercato invernale con qualche cessione illustre atta a far rifiatare, fin quando possibile, le carenti casse della società biancorossa.

Si parte da capitan Massimo Donati: il 30enne centrocampista friulano piace a tre club di A e, qualora dovesse giungere a chi di dovere un'offerta di 1,5 - 2 milioni di euro, l'affare sarebbe praticamente fatto. Le valigie dell'ex giocatore di Atalanta e Celtic sono già pronte. Resta da capire solo la sua prossima destinazione: il ritorno alla 'casa madre' bergamasca, l'approdo a Novara oppure l'arrivo in Sicilia alla corte del Palermo di Bortolo Mutti, già profondo conoscitore delle doti di Donati per via dei cinque mesi passati al San Nicola nello scorso campionato.

Il secondo 'sacrificato' dovrebbe essere l'attaccante Marotta: quello che doveva essere il bomber biancorosso, ha mostrato in questa prima metà di campionato di avere le polveri bagnate e, a breve, saluterà la compagnia. La conferma di un addio di Marotta ai galletti è arrivata per mezzo del suo stesso procuratore che ieri ha dichiarato in modo pressochè certo il cambio di maglia del giocatore campano. All'ex attaccante della Lucchese sono interessate due società di Lega Pro, lo Spezia e il Benevento, e una di serie B, il Gubbio. Attualmente il club che pare essere più vicino a Marotta è quello ligure, deluso dalle prestazioni di Mastronunzio e alla ricerca di un nuovo attaccante che possa portare in dote la giusta quantità di reti per provare a centrare la promozione in cadetteria.

In procinto di salutare anche Salvatore Masiello: il 'sovversivo' esterno mancino, protagonista quest'estate dell'episodio del lancio di un piatto verso Crescenzi che gli è costato lo status di fuori rosa, pare aver attirato le attenzioni di Giampiero Ventura, anche lui ex tecnico biancorosso, che vorrebbe portarlo a Torino. Per ora, comunque, la trattativa sembra in standby anche se una piccolissima miccia potrebbe far accendere in maniera definitiva una contrattazione che porterebbe il Bari a liberarsi di uno stipendio piuttosto gravoso per un giocatore, di fatto, mai utilizzato.

In attesa anche Rivas: l'esterno argentino, utilizzato fin qui a corrente alternata da Torrente, non ha ancora scatenato interessi ufficiali nei suoi confronti ma pare che il Siena e sempre il Torino siano alla finestra pronti a sferrare l'attacco per accaparrarsi il giocatore sudamericano.

Poco da dire, invece, per il fronte relativo alle entrate: da registrare ci sono i reintegri degli attaccanti Kutuzov e Albadoro(che, assieme a quello precedente di Castillo, fungono da ulteriore sentore per la partenza di Marotta) mentre per giocatori da tesserare ex novo ritornano i 'tormentoni' di questa estate: Babacar e Mastronunzio. Per l'attaccante senegalese della Fiorentina il discorso pare essere mera utopia visto che il giocatore sembra restio a scendere di categoria e, soprattutto, attualmente Babacar è il secondo attaccante viola dopo Santiago Silva vista la cessione di Gilardino. Allo stato attuale, quindi, pensare di poter arrivare all'attaccante africano sembra fantacalcio. Più fattibile il discorso relativo a Mastronunzio: la 'vipera' ha deluso lo Spezia che potrebbe decidere di liberarsene. Complice anche il possibile interesse dei liguri per Marotta, lo scambio di rotte fra i due giocatori potrebbe davvero prendere corpo a patto, però, che i bianconeri accettino di cedere l'ex bomber dell'Ancona in prestito: il Bari, infatti, attualmente non sembra essere in condizione di prelevare a titolo definitivo il cartellino dell'esperto bomber empolese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via al calciomercato. A Bari si avvicina il 'fuori tutto'

BariToday è in caricamento