Martedì, 19 Ottobre 2021
Calciomercato

FC Bari, parla Sogliano: "Da qui a fine agosto possibili altri due o tre innesti"

Il direttore sportivo ha incontrato la stampa per fare il punto sul mercato dopo un mese di lavoro. "Martinho e Monachello giocatori ideali per la categoria, faranno bene"

A un mese esatto dal suo insediamento in qualità di direttore sportivo del Bari, Sean Sogliano, ha voluto incontrare i giornalisti per fare il punto sul mercato svolto sin qui dal club biancorosso.

Fino ad ora i colpi messi a segno dai galletti sono 7: Moras, Fedato, De Luca, Cassani, Daprelà, Martinho e Monachello, ma il ds barese non ha escluso altre operazioni, sia in entrata sia in uscita. 

Ecco le risposte di Sogliano ai cronisti presenti in sala stampa: 

Che voto darebbe al suo mercato?
"Non sono abituato a darmi voti, penso che si diano alla fine. Io lavoro con la società, tutto insieme, ognuno ha il suo ruolo. Dobbiamo iniziare una bella stagione, con la consapevolezza che sarà difficile

Quanto c'è di suo nelle trattative finora concluse?
"Sono scelte fatte insieme, ne parlo col mister. Non dobbiamo andare verso direzioni diverse"

Cinelli e Males?
"Manca ancora un mese alla fine del mercato. Qualche innesto ci sarà. Ci saranno entrate e uscite".

Come reagirete al calendario?
"Io guardo in casa mia, il calendario è un momento piacevole, ma subito dopo l'obiettivo è la prima partita"

Quanti obiettivi centrati?
"Cerco di prenderli in tutti i modi, ma se devo pregare vado in chiesa. Chi è venuto lo ha voluto, chi non è venuto ha fatto altre scelte".

Come si sono comportati i giocatori sotto esame?
"Si è sempre sotto esame, poi ancora di più quando arriva un nuovo allenatore. Sono situazioni che da professionisti sono normali".

Cacia: quanto è stato vicino?
"Daniele lo conosco bene, è stato anche un mio calciatore. C'è stato un contatto ma alla fine lui è voluto rimanere ad Ascoli".

Interverrete ancora a centrocampo?
"Verranno fatti degli innesti da qui a fine mercato"

Quanti altri colpi possiamo aspettarci?
"Sono contento dei giocatori che sono arrivati. Vogliono fare bene, ce la metteranno tutta. Parlare di colpi in Serie B è forse esagerato. Noi dobbiamo fare una squadra forte per la categoria".

Gentsoglou, andrà via?
"Spesso le scelte vanno fatte in base alle caratteristiche. Savvas ha qualità, l'allenatore però ha bisogno di giocatori che hanno altre caratteristiche. Attualmente è penalizzato, molte scelte poi sono dettate da regolamenti che hanno coinvolto questa categoria così come la Serie A. Se in altre occasioni potevi dare delle chance, oggi siamo obbligati a decisioni che possono apparire più drastiche".

State seguendo anche Jacopo Dezi?
"Attualmente non ci sono trattative per Dezi. E' un buon giocatore ma è più adatto ad un centrocampo a 3".

Defendi e Valiani?
"Per loro è un momento della stagione come tutti gli altri. Si sono allenati, il comportamento è giusto. Da qui alla fine del mercato faremo delle valutazioni".

Estate di grossi trasferimenti...
"Il mercato di A e di B sono completamente diversi. E' difficile che in B ci siano scambi economici, in A, invece ci sono operazioni onerose. Le squadre che possono spendere sono quelle retrocesse, forti di un paracadute che permette loro di avere risorse economiche che altre squadre non possono avere. Possono attingere a queste risorse e gli altri no. Se ci saranno acquisti importanti saranno firmati da loro".

Cedere è più difficile che acquistare...
"Un po' per tutti è complicato spostare i giocatori. Questo però fa parte del mio lavoro, cercare soluzioni anche se difficili".

Chi ha più richieste?
"Chi non vogliamo cedere, succede sempre così (ridi ndr)".

Cosa possono dare Martinho e Monachello?
"Sono due ottimi giocatori per la categoria. Martinho ha avuto una stagione difficile in A, ma con me ha fatto bene. Monachello ha fame di goal e di giocare".

Un altro attaccante in entrata?
"Per ora abbiamo tre attaccanti forti, giocando a due punte un altro attaccante può arrivare"

Com'è la situazione dei portieri?
"Stiamo cercando un altro portiere. Micai è giovane, ha fatto bene, stiamo cercando un altro elemento da inserire. Ci vuole un portiere che possa fare il titolare, così come Micai. Abbiamo dei nomi, qualche pista si è complicata".

In che percentuale la rosa è completa?
"Per la prima partita Stellone potrà mettere comunque in campo una squadra competitiva".

Soddimo e Furlan?
"Li seguiamo entrambi, ma sono sotto contratto con i rispettivi club. Dipenderà dai loro club".  

Quante situazioni che seguite sono legate alle rose di A?
"Magari a fine agosto si profilerà qualche occasione. Noi speriamo di chiudere prima, ovviamente".

Registi?
"Il mister usa il 4-4-2, ci vogliono giocatori che sappiano coprire il campo, che sappiano fare le due fasi. In B i giocatori che hanno tutte queste caratteristiche".

Come sono andati i primavera?
"Sono andati bene, sono stati bravi e con l'atteggiamento giusto. Hanno voglia di crescere, è un aspetto positivo. Gli abbiamo fatto respirare aria della prima squadra, a me piacerebbe tenere sempre prima squadra e primavera collegate. Penso sia giusto dare sbocco al settore giovanile".

E' lecito aspettarsi ciliegine sulla torta?
"In un mese possono succedere tante cose, abbiamo già fatto cose importanti, sicuramente altri due tre arrivi ci saranno".

Giancaspro ha speso belle parole per lei...
"Ho letto le parole del presidente, mi hanno fatto molto piacere. Sa che lavoro tanto, ogni tanto mi chiama in notturna e io rispondo sempre (ride ndr). Ho conosciuto una persona d'altri tempi, nel calcio ne ho trovati di tutti i tipi. E' una persona educata e per bene, valori che nel calcio sono per me fondamentali. Ora devo lavorare ancora di più per dargli soddisfazioni così come ai tifosi".

I prossimi arrivi saranno sempre suoi pupilli?
"Ma no, anzi, con chi conosco di più sono sempre più esigente. Sono arrivati ragazzi che avevo già, perché sono ottime persone, per il resto non è determinante che io conosca personalmente chi arriverà...".

Darete più chance ai giovani?
"L'idea è quella. Castrovilli ha fatto vedere ottime cose, ma anche Scalera, Turi... Più di uno. Si valuterà strada facendo".

Chi può essere il nuovo Lapadula?
"Difficile dirlo. Spero sia uno dei nostri, è difficile dirlo. Gli attaccanti poi vivono stagioni e stagioni...".

Seguite anche Locatelli?
"E' un ottimo ragazzo ma stiamo guardando altrove".

Tonucci andrà via? Altri interventi in difesa?
"C'è forse l'idea di un altro innesto, ma per ora siamo abbastanza coperti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FC Bari, parla Sogliano: "Da qui a fine agosto possibili altri due o tre innesti"

BariToday è in caricamento