Canoa e canottaggio, pioggia di medaglie per gli atleti Uniba ai Campionati mondiali universitari

Ottimi risultati nelle competizioni svoltesi a Szolnok (Ungheria) e Shangai (Cina). E mentre si festeggiano i successi, l'attenzione è già puntata sui Mondiali Assoluti di Canottaggio di metà settembre

Si chiude in bellezza l’anno accademico sportivo per l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, protagonista con i suoi studenti atleti dei Campionati Mondiali Universitari di Canottaggio tenutisi a Shangai (Cina) e di Canoa sprint, celebrati a Szolnok (Ungheria).

La squadra dei canottieri di UNIBA presente con la nazionale italiana in Cina comprendeva quattro atleti: Raffaele Giulivo e Andrea Maestrale (Marina Militare), Paola Piazzolla (Fiamme Oro) e Asia Maregotto (SC Padova), tutti iscritti a Scienze Motorie.

La Maregotto si laurea campionessa del mondo universitaria nel 4- pesi leggeri, mentre Giulivo e Maestrale conquistano due bronzi, nelle specialità 2- e nell’otto, barca regina del canottaggio. Sfortunato quarto posto per la barlettana Paola Piazzolla, che ha gareggiato nel doppio.

Anche in Ungheria la divisione azzurra si dipinge dei colori bianco-rossi. Tre gli atleti presenti, tutti del gruppo sportivo Marina Militare: Carmelo Laspina, Antonio Di Caterino (Scienze Motorie) e Michele Bertolini (Economia). I tre atleti portano a casa 4 medaglie: Laspina e Bertolini sono incoronati campioni del mondo nella specialità K2  200 e conquistano la medaglia d’argento nel K4 200; argento ancora per Michele Bertolini nel K1 200 e bronzo per Antonio Di Caterino nel K2 1000.

“Questi ragazzi sono il nostro orgoglio” riporta il Rettore Antonio Uricchio “in quanto rappresentano l’esempio di come si possa coniugare, se adeguatamente supportati dalle istituzioni accademiche, l’impegno dello studio ed un programma di allenamento che li impegna per 13 appuntamenti di almeno due ore ognuno ogni settimana. Devo ringraziare in particolare la Marina Militare, e per essa l’Ammiraglio Vitiello e il Comandante Lamanna, per lo sforzo congiunto che sta svolgendo insieme al nostro Ateneo nella costruzione dello sport universitario d’elite in Italia”. Fa eco il prof. Silvio Tafuri, presidente del Comitato per lo Sport “L’Ateneo barese sta diventando il perno a livello nazionale dell’alleanza tra federazioni sportive, accademia e corpi militari che è cruciale nella riqualificazione dello sport. Un grande ringraziamento a tutti i nostri studenti ed in particolare al tecnico Antonio Buontempo e al dott. Michele Quaranta, che sono stati i nostri scouter accademici. La squadra si va ampliando, ci sono infatti per quest’anno già di 20 richieste di immatricolazione di atleti di interesse nazionale”.

L’anno sportivo ricomincia presto, a metà settembre infatti l’attenzione è tutta sui Mondiali Assoluti di Canottaggio e c’è da scommettere che tra i convocati ci saranno diversi studenti baresi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento