Venerdì, 14 Maggio 2021
Sport

Caos ripescaggi in Serie B e Serie C, intanto il Bari segna 21 goal in amichevole

Si attende la decisione del Collegio di Garanzia dello Sport del CONI sui ripescaggi che interessano seconda e terza divisione. Bari spera e continua la preparazione

Venerdì 7 settembre era attesa la decisione del Collegio di Garanzia dello Sport, organo di giustizia appartenente al CONI presieduto dal presidente Franco Frattini, chiamato a decidere definitivamente sui ricorsi presentati da alcune squadre intenzionate a essere ripescate in Serie B. Come è noto, la sentenza del CONI non è arrivata, slittando all'inizio di questa settimana.

Scenario sempre più intricato

Con il passare delle ore, tuttavia, anziché andare verso una soluzione sembra che la questione si stia complicando ulteriormente. Esistono diversi scenari: il più probabile è il ripristino del format della Serie B a 22 squadre con tre ripescaggi (tutto ruota intorno a quali formazioni hanno precedenza rispetto alle altre). Altro esito possibile è persino quello di una B allargata a 24 squadre (nel caso più di una richiesta di ripescaggio fosse ritenuta congrua). Esiste poi l'eventualità che la cadetteria resti a 19 squadre, ma questa sembra davvero l'ipotesi più remota, sebbene sia la più gradita alle squadre che hanno iniziato il campionato (l'attuale configurazione ha infatti consentito a questi club di spartirsi i proventi dei diritti tv che non sono stati erogati per 22 ma per 19 con un surplus di circa 700mila euro a società). I club di B sono coesi per continuare a giocare a 19 squadre e c'è chi addirittura paventa un blocco del campionato qualora il verdetto del CONI riportasse l'ordine a com'era fino alla passata stagione.

Bari, Avellino e le altre aspettano

La situazione della Serie B è direttamente collegata a quella della Serie C. Se fossero ripescate tre o più squadre, infatti, la terza serie professionistica italiana si troverebbe a dover rimpiazzare le squadre riportate in B per raggiungere le 60 società previste dal format di C. Una situazione che interessa particolarmente il Bari dei De Laurentiis e altre squadre come ad esempio Avellino, Messina e Modena, attualmente iscritte al campionato di Serie D nei diversi gironi e speranzose di un ripescaggio in deroga.

Serie D: il calendario del Bari

I galletti rifilano 21 goal all'Acquaviva

Intanto con l'inizio della stagione di Serie D alle porte (il campionato prenderà il via il 16 settembre) il Bari continua a prepararsi per farsi trovare pronto all'appuntamento in casa del Messina che - salvo stravolgimenti - sarà il primo impegno ufficiale della nuova società, sorta sotto l'egida di ADL e figli sulle ceneri della FC Bari 1908. Dopo l'annullamento dell'amichevole con l'Altamura, la squadra di Cornacchini ha disputato un altro test match: sparring partner l'Atletico Acquaviva, formazione di Prima Categoria, travolta 21-0 sul manto erboso del Tonino Rana a Carbonara (la partita si è giocata a porte chiuse). Mattatore dell'incontro Roberto Floriano, autore di ben 5 goal. Poker di reti anche per Simeri e Pozzebon, doppiette per Liguori e Bollino, in rete anche Neglia, Nannini, Feola e Mutti. In attesa di Brienza, vanno segnalati gli esordi di due calciatori importanti come Francesco Bolzoni e Valerio Di Cesare (per lui un ritorno in biancorosso).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos ripescaggi in Serie B e Serie C, intanto il Bari segna 21 goal in amichevole

BariToday è in caricamento