menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Denis Tonucci

Denis Tonucci

Carpi-Bari 2-0: autorete di Tonucci e goal di Mbakogu, biancorossi in caduta libera

Ancora una sconfitta in trasferta per i galletti. Tonucci incappa in una sfortunata autorete a metà primo tempo, nella ripresa Mbakogu raddoppia. Pugliesi in undicesima posizione

Crisi senza fine per il Bari sconfitto 2-0 sul campo del Carpi. Prestazione ancora una volta deludente per i galletti, passati inizialmente in svantaggio per la goffa autorete di Tonucci e puniti definitivamente da Mbakogu nella ripresa. Si complica ulteriormente la rincorsa play-off per i pugliesi, superati dal Carpi e raggiunti dal Novara vittorioso a Frosinone.

Poco da dire sulla gara dei biancorossi partiti bene ma usciti mentalmente dalla gara subito dopo lo sfortunato episodio dell'autogoal. La squadra di Colantuono si conferma ancora una volta poco incisiva ed estremamente fragile sotto l'aspetto psicologico. Lo stesso allenatore appare in confusione e la sua situazione merita d'essere monitorata.

Ennesimo boccone amaro da ingoiare per i tifosi baresi, specie per i circa cinquecento supporter che hanno accompagnato la squadra al Cabassi nel giorno di Pasquetta. Il Bari adesso occupa l'undicesimo posto in classifica ad un solo punto di distanza dall'ottava posizione. 

LA PARTITA - Colantuono perde Floro Flores nel riscaldamento, rimpiazzato da Maniero mentre Martinho viene preferito a Parigini. La gara inizia subito con un brivido per una presa non perfetta di Micai. Il Carpi esercita un buon pressing nei primi minuti ma è il Bari ad avere la prima vera occasione della gara con un sinistro di Galano sugli sviluppi di un corner. La partita cambia al 19': lancio in profondità per Di Gaudio, Tonucci tenta l'anticipo ma dà vita ad un'incredibile parabola che beffa il suo stesso portiere. L'autogol ridimensiona il buon avvio dei galletti che da quel momento subiscono con più frequenza le iniziative d'attacco della squadra di Castori che due minuti dopo il vantaggio protesta per un contatto in area tra Concas e Daprelà. Il Bari ci prova prettamente da fuori con Martinho e Galano, i padroni di casa invece cercano spesso la profondità con le imbucate di Lasagna. Proprio al futuro attaccante dell'Udinese viene annullato il goal del raddoppio nel finale di primo tempo per un presunto tocco di mano.

Nella ripresa rientrano gli stessi 22 del primo tempo, tuttavia, dopo 10' di gioco Colantuono richiama Macek per inserire il più offensivo Furlan. Al 20' della ripresa Mbakogu viene anticipato in maniera pulita da Micai, giusta la decisione di Aureliano di lasciar giocare nonostante le proteste del Carpi. Il nigeriano è più fortunato un paio di minuti più tardi quando da due passi fa secco Micai sul perfetto assist di Lasagna. A 20' dalla fine il Bari manda in campo Parigini per Martinho e Greco per Basha ma il copione non cambia. Nel finale grande occasione per il 3-0 del Carpi con Lollo che però spreca. Poco importa perché la squadra di Castori può festeggiare vittoria e sorpasso ai danni del Bari. 

LE PAGELLE DI CARPI-BARI

Il tabellino di Carpi-Bari 2-0

CARPI (4-4-2) - Belec; Bianco (87' Mbaye), Struna, Poli, Letiza; Di Gaudio (75' Jelenic), Lollo, Concas, Sabbione; Mbakogu, Lasagna. All.: Castori 

BARI (4-3-3) - Micai; Sabelli, Tonucci, Moras, Daprelà; Macek (50' Furlan), Basha (83' Greco), Salzano; Galano, Maniero, Martinho (70' Parigini). All.: Colantuono

Arbitro: Aureliano di Bologna
Marcatori: 19' aut. Tonucci (C), 69' Mbakogu (C)
Ammoniti: Concas, Lasagna, Struna, Mbakogu (C), Parigini (B)
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento