Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Ictus ischemico per Cassano, il Milan: "E' in netto miglioramento"

La diagnosi del malore accusato dal calciatore è trapelata ieri sera, anche se non è stata ufficialmente confermata dal Milan, che invece ha ribadito: "Antonio sta bene, le sue condizioni sono in netto miglioramento"

Ieri sera il lancio dell'Ansa ha rappresentato la conferma di un timore che in molti avevano nutrito sin dal primo momento: il malore accusato da Antonio Cassano sabato sera a Malpensa sarebbe stato dovuto ad un ictus ischemico. Una notizia che in breve tempo ha fatto il giro del e dei mezzi di informazione, per quanto non ufficialmente confermata dalla squadra del campione.

Il Milan, da parte sua, ha tenuto invece a precisare che Cassano "é in fase di netto miglioramento, nei prossimi giorni sosterrà ulteriori esami medici", e che bisogna attendere la diagnosi proveniente dallo staff sanitario rossonero o dai medici del Policlinico.

Intanto chi ieri ha incontrato il campione, ricoverato nel reparto di Neurologia del Policlinico di Milano, ha confermato che Antonio sta bene e che le sue condizioni di salute sono buone. Per tutta la giornata sono proseguiti i controlli cominciati domenica mattina, subito dopo il ricovera.

"Ho sentito Cassano 5 minuti fa. Era di buon umore, sereno", ha dichiarato l'ad del Milano Adriano Galliani all'aeroporto di Malpensa prima di partire per Minsk. Breve visita in reparto per Pierluigi Pardo, giornalista di Mediaset molto amico di Cassano con cui ha scritto il libro 'Dico tutto': "adesso sta riposando ma è vigile, parla e cammina", ha raccontato Pardo all'uscita dall'ospedale.

Ieri il calciatore ha anche ricevuto la visita della mamma, la signora Giovanna. "Speriamo, speriamo", ha sussurrato con gli occhi lucidi Giovanna prima di entrare in ospedale con Carolina, la moglie del calciatore, che per tutto il giorno ha fatto avanti e indietro fra l'ospedale e casa.

Nonostante i tentativi del personale addetto alla sicurezza di tenere lontani fotografi e curiosi, un tifoso milanista ha provato a incontrare Antonio, intrufolandosi nell'ascensore con Carolina. "Volevo dare il mio supporto morale ad Antonio, ho provato a fare delle domande a Carolina ma non mi ha risposto", ha detto il ragazzo: "Mi aspettavo che ci fossero più tifosi qui per Cassano".  L'uomo è stato poi bloccato all'ingresso del reparto.

Per quanto riguarda comunque la situazione di salute del calciatore, i medici si dicono ottimisti. I sintomi accusati sabato sera, infatti, sarebbero completamente spariti, lasciando ben sperare in un rapido recupero da parte di FantAntonio.

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ictus ischemico per Cassano, il Milan: "E' in netto miglioramento"

BariToday è in caricamento