menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassano si racconta: "Facevo la fame, il calcio sempre stato la mia occasione. Bari-Inter? Mi ha cambiato la vita"

In un'intervista all'emittente francese Canal Plus, Fantantonio ripercorre la sua vita e la sua carriera: "Giocavo tra i vicoletti, così guadagnavo qualcosina. Il Real Madrid? Ero nel club migliore della storia, invece ho fatto tanti errori"

Dall'infanzia a Bari vecchia, giocando a calcio tra i vicoli, alla svolta di Bari-Inter, fino all'approdo al grande Real Madrid. Dopo l'addio al pallone di qualche mese fa, Antonio Cassano si racconta in una lunga intervista a Canal Plus, con l'ex compagno della Roma Olivier Dacourt, oggi opinionista dell'emittente francese.

"Fino a 17 anni ho vissuto la fame. Mia madre non lavorava, era casalinga, e guadagnavamo 3-4mila lire al giorno: con quelle dovevamo mangiare", racconta Fantantonio. "Giocavo per la strada, tra i vicoletti e naturalmente c'erano le persone più grandi che mi sceglievano, io guardavo a chi mi dava mille lire in più o in meno perché ero più forte di tutti. Non avevo soldi, mai visti nella mia vita: dicevo ‘scegli me, ti faccio vincere’ e ogni giorno giocavo in strada, per guadagnare qualcosina. La mia grande occasione è sempre stata il calcio, all’epoca mi aveva portato a vivacchiare perché per me duemila lire in un più o in meno facevano la differenza per me".

Poi il debutto con la maglia biancorossa e quella partita Bari-Inter che ha rappresentato la svolta: "Era la partita che poteva cambiare la mia vita in tutto e per tutto, farmi diventare ricco, famoso e anche bello. Il calcio fa diventare tutti belli". Comincia così la sua carriera fino all'approdo al Real Madrid, che però Cassano ricorda con rimpianto, facendo autoccritica: "Lì ero nel club migliore della storia, avrei potuto restare a lungo e vincere molto, avrei potuto fare la storia del calcio. Invece ho seguito il mio istinto e ho fatto i miei errori, un allenatore non mi ha fatto giocare, l’ho insultato, ma la mia storia era iniziata bene con il Real".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento