menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cianci contrastato da Fazio (© SSC Bari)

Cianci contrastato da Fazio (© SSC Bari)

Catanzaro-Bari 2-0: Di Massimo-Evacuo, biancorossi ko nello spareggio per il terzo posto

Terza sconfitta nelle ultime quattro gare per la squadra di Carrera che non approfitta della sconfitta dell'Avellino a Catania e ora vede avvicinarsi i calabresi, a -2 e con una partita da recuperare

Notte fonda per il Bari, sconfitto 2-0 sul campo del Catanzaro nel match della 32ª giornata di Serie C. Ai calabresi lo scontro diretto che potrebbe risultare decisivo per la conquista del terzo posto alla fine della stagione regolare, garantendo un leggero vantaggi in ottica playoff. Decisive le reti di Di Massimo ed Evacuo, arrivate entrambe nel secondo tempo.

Quarta partita consecutiva senza vittoria per Carrera che nelle ultime cinque uscite ha ottenuto una sola vittoria, collezionando tre sconfitte e un pareggio. L'effetto positivo dell'arrivo del nuovo tecnico, subentrato all'esonerato Auteri lo scorso 9 febbraio, sembra già svanito: ancora una volta si è visto un Bari senza idee, poco pericoloso davanti e senza un chiaro progetto di gioco.

Neanche la possibilità di recuperare sull'Avellino, sconfitto 3-1 a Catania nel match delle 12:30, è riuscita a scuotere dal proprio torpore i biancorossi che ora devono guardarsi le spalle dal Catanzaro, portatosi a -2 e con una partita da recuperare. Il prossimo impegno dei pugliesi, che restano a quota 53 in classifica, sarà in casa contro la Paganese, domenica 27 marzo alle 17:30.

Catanzaro-Bari, la cronaca

Durante l'avvio di gara il Bari ha una buona opportunità con Marras, lanciato in prodondità ma il numero 10 scivola sul più bello e l'azione sfuma. Poco meno di cinque minuti di gioco e il Catanzaro deve già rinunciare a Corapi per infortunio, al suo posto entra Baldassin. Sul Ceravolo cala una fitta  nebbia che rende molto difficile seguire lo svolgimento del gioco e che fortunatamente si dirada intorno al 29'. La prima grande occasione dell'incontro arriva poco dopo la mezz'ora con un tentativo di Curiale ben assistito da Carlini sui cui è determinante la deviazione in corner di Frattali. Immediata la replica del Bari con un colpo di testa di Cianci, che arriva puntuale sul cross dalla trequarti di Perrotta ma si vede respingere il tiro dal bell'intervento di Di Gennaro. Altra chance per i padroni di casa al 37' con Fazio, al colpo di testa sul cross di Contessa, la sfera però si perde sul fondo. Al 40' debole tentativo di Antenucci dai 25 metri, Di Gennaro fa suo il pallone senza problemi. Prima di rientrare negli spogliatoi c'è spazio per un ultimo tiro di Maita dal limite dell'area che si spegne largo alla sinistra del portiere giallorosso. Si va al riposo sullo 0-0.

La ripresa inizia senza sostituzioni e con un tentativo di D'Ursi al 48', autore di un tiro cross facilmente controllato da Di Gennaro. Al 50' il Catanzaro passa: Carlini dal limite dell'area crossa morbido col sinistro, Sabbione accenna l'intervento ma di fatto aggiusta il pallone per il tocco sotto misura di Di Massimo che da due passi batte Frattali. Ennesimo orrore difensivo dei biancorossi che provano a reagire al 55' con un tiro di D'Ursi deviato in angolo. Qualche minuto più tardi, l'11 dei Galletti lascia il campo, al suo posto Rolando. Il nuovo entrato al 65' entta in area e cade dopo un contatto con Martinelli, nonostante le proteste Marcenaro lascia giocare. Al 78' tentativo col destro di Carlini dal limite, pallone alto. Ultimi dieci minuti con il 4-2-4 per Carrera che toglie Maita e Marras inserendo De Risio e Candellone. Ci prova il Bari all'83' con un'iniziativa di Semenzato che riceve palla da destra e rientra sul sinistro per calciare, pallone leggermente deviato ma parato senza problemi da Di Gennaro. Scampolo di partita anche per il 2003 Mercurio, gettato nella mischia al posto di Cianci. All'89' Candellone spreca una clamorosa occasione per pareggiare: Semenzato crossa da destra, l'attaccante lasciato libero di colpire di testa manda alto sopra la traversa. Dal gol divorato dai biancorossi, si passa al raddoppio del Catanzaro: Di Cesare stende Casoli, Marcenaro indica il dischetto. Dagli 11 metri va Felice Evacuo che batte Frattali con un cucchiaio e festeggia le 200 reti da professionista, mettendo fine alle speranze del Bari.

Catanzaro-Bari 2-0: il tabellino

CATANZARO (3-5-2): Di Gennaro; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Garufo, Corapi (5' Baldassin), Verna, Carlini, Contessa (62' Porcino); Di Massimo (73' Casoli), Curiale (73' Evacuo). A disp.: Branduani, Jefferson, Parlati, Molinaro, Pierino, Gatti, Riccardi, Grillo. All. Calabro

BARI (4-2-3-1): Frattali, Semenzato, Sabbione, Di Cesare (c), Perrotta, Bianco, Maita (82' De Risio), Marras (82' Candellone), Antenucci, D’Ursi (60' Rolando), Cianci (87' Mercurio). A disp.: Marfella, Fiory, Dargenio, Minelli, Pinto, Lollo, Colaci. All. Carrera

Arbitro: Marcenaro di Genova
Assistenti: Di Giacinto - Basile
IV: Carrione

Note - ammoniti Di Cesare, Maita (B), Verna (C). Recupero 2' pt., 5' s.t.

Marcatori: 52' Di Massimo (C), 90'+1 rig. Evacuo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento