Sport

Cittadella-Bari 1-1, le pagelle: lampi del vero Fedato. Ceppitelli, errore fatale

L'esterno offensivo, è fondamentale con l'assist che manda in gol Calderoni. Male il difensore, decisivo in negativo in occasione del gol di Perez. Male anche Joao Silva

Francesco Fedato

Nessun regalo sotto l’albero, ma la beffa di un pareggio giunto all’ultimo secondo, quando ormai in casa Bari si stava pregustando una importantissima vittoria. Il gol di Perez ha invece spezzato i sogni di gloria, lasciando che la striscia negativa di trasferte consecutive senza vittoria, proseguisse.

Le pagelle

BARI (4-3-3) Guarna 6,5; Sabelli 6 Ceppitelli 5 Polenta 6,5 Calderoni 6,5; Defendi 5,5 (39’st Statella s.v.), Romizi 6,5 Sciaudone 5,5; Galano 6 (24’st De Falco 5,5) Joao Silva 5 Fedato 6,5 (43’st Marotta s.v.). A disposizione: Pena, Beltrame, Chiosa, Lugo, Altobello, Leonetti. All. Alberti 5

Guarna 6,5 – I suoi contributi sono sempre limitati, nel senso che di occasioni per gli avversari, non ve ne sono poi molte. Quando viene chiamato in causa però, non delude le aspettative. Superlativo sulla deviazione sotto porta di Coralli in chiusura di primo tempo. Ancora una volta, becca una rete sulla quale può fare ben poco

Sabelli 6 – Resta a presidio della fascia con attenzione, senza strafare

Ceppitelli 5 – Fatale la disattenzione finale. Non applica bene la trappola del fuorigioco, e Perez può scappargli andando a pareggiare

Polenta 6,5 – Schierato a sorpresa al posto di Chiosa. Torna ai livelli di inizio stagione, attento e puntuale negli interventi

Calderoni 6,5 – Molto più intraprendente rispetto alle ultime uscite. Il gol, premia una delle sue ficcanti incursioni

Defendi 5,5 – Chiamato più a fare legna in mezzo al campo. Poco incisivo in fase di costruzione e negli inserimenti

Romizi 6,5 – E’ forse l’unico giocatore che riesce a coniugare perfettamente le due fasi. Non avrà la delicatezza di tocco dei grandi registi, ma la sua presenza è fondamentale. Sarà squalificato giovedì, e la sua assenza peserà

Sciaudone 5,5 – Torna nel ruolo che più si adatta alle sue caratteristiche di incursore. Ha due ottime occasioni, ma le sciupa malamente. Nel suo personale tabellino, fioccano gli errori e i palloni perduti

Galano 6 – Quando i ritmi sono contenuti, cerca di spezzare la partita con alcune improvvise accelerazioni. Conquista preziose punizioni, una delle quali impegna Di Gennaro. Il cambio, a quasi mezz’ora dalla fine, lascia un po’ perplessi

Joao Silva 5 – Il tiro loffio da posizione favorevole, a fine primo tempo, lascia quanto meno interdetti. Sulle palle alte dovrebbe dettar legge, invece non la prende mai. E quando sul pallone ci arriva, sbaglia il tempo dello stacco, vanificando il prezioso invito di Fedato

Fedato 6,5 – Lampi del giocatore che si è fatto conoscere e apprezzare lo scorso anno. Corre come un terzino, mantenendo sui piedi la grazia dei fantasisti. Una gemma l’assist per Calderoni

De Falco 5,5 – Entra al posto di Galano, con il compito di affiancarsi a Romizi. Ma nella sua posizione ibrida, fa fatica a rendersi utile

Alberti 5 – Con il 4-3-3 il Bari sembra essere messo meglio in campo, e comanda per tutto il primo tempo. Quando trova il gol con Calderoni, cominciano le scelte strane. La sostituzione immediata di Galano, per imbottire la mediana, sembra quanto meno affrettata, così come lascia perplessi il passaggio al 4-4-2 nel finale con l’inserimento di un’altra punta, Marotta in luogo di Fedato. Quando riuscirà ad azzeccare le scelte iniziali e quelle in corso? 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella-Bari 1-1, le pagelle: lampi del vero Fedato. Ceppitelli, errore fatale

BariToday è in caricamento