Sport

Garzelli fiducioso: "Percorso 'salva-Bari' in discesa". Ma c'è il rischio -2

Dopo il pagamento degli stipendi arretrati, il direttore generale del club biancorosso Claudio Garzelli si dice fiducioso per il futuro della società. La Figc, però, deferisce i galletti: si rischia una nuova penalizzazione

Come reso noto dalla stessa società attraverso un comunicato ufficiale diramato ieri, il Bari ha ottemperato ai propri obblighi salariali nei confronti dei tesserati pagando gli stipendi arretrati relativi ai trimestri aprile-giugno e ottobre-dicembre 2011.

Grazie alla fondamentale alleanza sancita con il Gruppo Banca Veneto, il club di via Torrebella ha corrisposto i quasi sei milioni di euro utili a saldare le situazioni relative sia ai salari dei sei mesi su citati, sia a quelli per l'attuale rosa del club. I galletti, però, incorreranno comunque in una penalizzazione di un punto in quanto le ritenute Irpef sono rimaste irrisolte e verranno corrisposte dalla società in modo rateizzato.

Paradossalmente, però, nonostante il pagamento di tutte le pendenze del 2011, il club biancorosso potrebbe comunque vedersi sottrarre altri due punti per inadempienze. La Figc, infatti, ha deferito la società di via Torrebella per il ritardo relativo al pagamento delle mensilità arretrate: una nuova norma federale, infatti, entrata in vigore lo scorso 9 novembre, obbligava le società inadempienti a saldare tutte le obbligazioni arretrate entro il 14 novembre, ossia a soli cinque giorni di distanza dall'emissione della nuova normativa. Una tempistica piuttosto ristretta che, all'epoca, non permise al Bari di adeguarsi a tempo debito.

Ed è proprio questo uno degli argomenti sui quali il direttore generale biancorosso Claudio Garzelli ha voluto fare una precisazione: "Deciderà la Commissione Disciplinare ma noi riteniamo, basandoci sull’interpretazione di alcune recenti norme federali, di non dover essere sanzionati per il ritardato pagamento in quanto quella inadempienza è già stata sanzionata".(Garzelli fa riferimento ai due punti di penalizzazione inflitti al club lo scorso novembre n.d.r.).

Garzelli, poi, si dice fiducioso per il futuro societario. Il dg biancorosso, infatti, crede che il pagamento delle mensilità arretrate possa essere una sorta di viatico per un più roseo proseguimento del campionato in corso e per l'iscrizione al prossimo campionato: "Dopo l'operazione messa in atto ieri possiamo considerare in discesa il percorso ’Salva-Bari' intrapreso la scorsa la scorsa primavera. Certo, la situazione resta delicata ma è tutta un'altra cosa rispetto a qualche mese fa e credo che ormai si siano poste le basi per un'iscrizione non problematica al prossimo campionato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garzelli fiducioso: "Percorso 'salva-Bari' in discesa". Ma c'è il rischio -2

BariToday è in caricamento