menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Combine Picerno-Bitonto: lucani retrocessi, niente Serie C per i neroverdi

Mano pesante della giustizia sportiva a seguito della combine del 5 maggio 2019. I lucani retrocessi all'ultimo posto della C 2019-2020, per i pugliesi -5 in classifica e addio promozione

Nel pomeriggio di ieri è arrivata la sentenza della giustizia sportiva per la presunta combine tra AZ Picerno e Bitonto, risalente alla stagione 2018-2019, quando entrambe le squadre militavano nel Girone H di Serie D.

Il Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare ha decretato la retrocessione dell’AZ Picernoall’ultimo posto in classifica del campionato di Serie C per la stagione 2019/2020 e ha sancito la penalizzazione di 5 punti in classifica da scontarsi nel corso della stagione sportiva 2019/2020 per l’USD Bitonto. In questo modo, la compagine bitontinta, perde il primato in classifica ottenuto al congelamento del Girone H del campionato di Serie D, e di conseguenza la promozione in Serie C.

Entrambe le società erano state deferite per l’alterazione del regolare svolgimento e il conseguente risultato finale della gara disputata il 5 maggio 2019, decisiva per la determinazione della classifica finale del Girone H del Campionato di Serie D. Cadono, invece, le accuse nei confronti del Potenza Calcio.

In merito ai provvedimenti individuali, il TFN ha inflitto 4 anni di inibizione a Vincenzo Mitro, Nicola De Santis, Vincenzo De Santis (per lui anche un’ammenda di 50mila euro). Tra i calciatori 2 anni di squalifica a Michele Anaclerio, 1 anno e 8 mesi di squalifica per Antonio Giulio Picci, Giovanni Montrone, Francesco Cosimo Patierno, 1 anno di squalifica per Daniele Fiorentino e Onofrio Turitto. Prosciolti Francesco Rossiello e Paolo D’Aucelli.

Combine Picerno-Bitonto, cambia l'organico della C

La sentenza emessa del TFN nei confronti di Picerno e Bitonto produce immediati cambiamenti per l'organico della Serie C, di cui è attesa la compilazione dei calendari il prossimo 10 settembre. Entrambe le società presenteranno appello contro la decisione della Giustizia sportiva ma nel frattempo, due club di Serie D si preparano a prendere il posto delle due società punite. Si tratta del Rende, sconfitto ai playout di Serie C dal Picerno, e che verrebbe riammesso vista la retrocessione all'ultimo posto dei lucani, e del Foggia, che con il -5 al Bitonto nella stagione 2019-2020 diviene la nuova capolista del Girone H di Serie D.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento