menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe De Luca

Giuseppe De Luca

La maturazione di De Luca: "Sono sereno, non ho più l'ossessione del gol"

L'attaccante biancorosso è intervenuto in conferenza stampa parlando della sfida col Pescara e della sua seconda esperienza nel capoluogo pugliese

Manca sempre meno alla sfida di sabato pomeriggio tra Bari e Pescara.  I galletti continuano la preparazione in vista di quello che è un match da sempre molto sentito da parte della tifoseria. Per parlare del prossimo impegno dei biancorossi è intervenuto in conferenza stampa Giuseppe De Luca.

L'attaccante, a Bari per la seconda stagione consecutiva, conosce il significato della sfida col Pescara: "Tutti in squadra sappiamo quanto conti questa partita per i nostri tifosi, noi però dovremo affrontarla come una qualunque altra gara, mettendoci grinta e determinazione". 

Di fronte ci sarà il Pescara, un avversario diretto per le zone nobili della classifica ma De Luca sembra non temere gli abruzzesi: "Personalmente penso che il Pescara sia più debole rispetto alla passata stagione, ma restano indubbiamente una buona squadra. Tuttavia noi avremo dalla parte il nostro pubblico, sono loro a doverci temere. Il San Nicola deve essere il nostro fortino".

Dopo la gara di Vicenza per il Bari sono arrivate le prime critiche, ma l'attaccante varesino è convinto che anche al Menti si sia visto un buon Bari: "Quella di Vicenza è stata una prova importante da parte di tutta la squadra: con l'uomo in meno abbiamo resistito fino alla fine dimostrando carattere. Adesso basta ingenuità, non possiamo più rimanere in dieci: far punti in quelle condizioni è difficilissimo".

La 'Zanzara' è stato uno dei protagonisti dell'avvio di campionato del Bari, avendo messo a segno due dei quattro gol nella vittoria casalinga contro lo Spezia: "Rispetto allo scorso anno sono più sereno. Non vivo più il goal come un’ossessione, adesso il bomber ce l'abbiamo, è Riccardo Maniero. Fa un lavoro importante, di sacrificio e soprattutto fa tanti goal. Dopo la gara con lo Spezia però gli ho detto mi deve un favore (ride ndr)".

Infine una battuta sul tecnico Davide Nicola: "Col mister c'è rapporto di amore-odio. Mi martella in continuazione, però fa bene è il suo lavoro". E a chi gli ricorda di come sia uscito scuro in volto al momento del cambio risponde: "E' vero, ero arrabbiato, ma non con il mister... E' che sono uno che vorrebbe sempre rimanere in campo per lottare fino alla fine".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento