Sport

Maniero: "Segnare è il mio mestiere, sono stanco del digiuno dal gol"

L'attaccante biancorosso, a secco da dieci giornate, è intervenuto in conferenza stampa: "Se non sto riuscendo a segnare è solo colpa mia, ma stiamo lavorando per far meglio"

Al Bari di Davide Nicola, nonostante i 19 punti in classifica, sta mancando ancora uno dei protagonisti più attesi, il bomber Riccardo Maniero. A lungo inseguito nel mercato estivo, e al centro di un duello di mercato proprio con la Salernitana prossima avversaria dei biancorossi, al campano sta mancando la linfa vitale per un attaccante: il gol.

Dopo la doppietta nel 4-3 con lo Spezia alla prima giornata, Maniero non è più riuscito a iscrivere il suo nome nel tabellino dei marcatori ed è a secco da 10 giornate.

Oggi il centravanti ha parlato in conferenza stampa, ecco le sue risposte ai cronisti presenti:

Dura fare il bomber quando non si segna?
"Eh non è semplice quando i gol non arrivano, di pari passo arrivano le critiche. Ho avuto una grossa occasione sabato ma non l'ho sfruttata".

Stare in panchina ti ha stimolato?
"Ci può strare visto come sta andando ultimamente, accetto le scelte del mister. E' una persona che stimo".

Con Puscas?
"Non ci ho mai giocato, è bravo è giovane e ha voglia di fare". 

Che caratteristiche ha rispetto a te?
"Siamo simili, forse lui è un po' più dinamico". 

E con Sansone?
"Mi piace giocare con più attaccante, chiunque può aiutarmi a segnare". 

Nel tridente come ti trovi?
"Negli ultimi anni ho sempre giocato così, con Zeman, con Marino, a Catania...".

Cosa pensi del tuo digiuno?
"La colpa è mia, il problema sono io, non ci sono altre scusanti"

Cosa ti sta mancando?
"Solo il gol, me ne sono mangiato qualcuno per strada".

C'è un problema di gioco?
"Non penso questo, è più una difficoltà mia. La colpa non è dei miei compagni, forse sto sbagliando i movimenti"

La Salernitana ti ha cercato a lungo in estate... 
"E' una buona squadra, anche se la classifica non dice questo, nelle ultime partite sono stati sfortunati, meritavano qualcosa in più, dovremo stare attenti. Inizialmente in estate sono stato vicino a loro, poi hanno tentennato un po', si è fatto sotto il Bari e ho accettato questa destinazione".

Ti sei stancato del digiuno?
"Far gol è il mio mestiere, non ci sto riuscendo, certo che sono stanco (ride ndr)".

E' ora di vincere in casa...
"Sì, è una partita importante, abbiamo l'occasione di tornare ai tre punti davanti al nostro pubblico"

Dietro non sono impenetrabili...
"Nelle ultime partite potevano far punti ma non ci sono riusciti. Senza Schiavi (infortunato ndr) in difesa perdono parecchio"

Sciaudone?
"Buon rapporto, ma siamo stati insieme 5 mesi, un buon giocatore, un buon ragazzo"

Fisicamente come ti senti?
"Bene, non ho fatto la preparazione ottimale, ma ora va molto meglio". 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maniero: "Segnare è il mio mestiere, sono stanco del digiuno dal gol"

BariToday è in caricamento