menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corsi gratuiti di canoa, canottaggio e vela per bimbi e ragazzi: al via il progetto "Rotta verso Bari"

L'iniziativa, presentata questa mattina a Palazzo di Città, mira a promuovere la pratica degli sport nautici tra i giovanissimi dai 7 ai 13 anni, rilanciando allo stesso tempo il rapporto della città con il mare

Avvicinare ragazzi e bambini agli sport nautici, rinsaldando il rapporto della città con il mare. E' il duplice obiettivo di 'Rotta verso Bari', il progetto ideato dall'assessorato allo Sport del Comune in collaborazione con le federazioni di Vela, Canoa e Canottaggio, i circoli nautici e le associazioni cittadine, presentato questa mattina a Palazzo di Città.

L'iniziativa coinvolgerà 600 tra bambini e bambine, ragazzi e ragazze della città, di età compresa tra i 7 e i 13 anni, che potranno frequentare corsi gratuiti di canoa, canottaggio, vela e altre discipline nautiche.  Il Comune di Bari destina al progetto 40mila euro per quest’anno e altrettanti per i prossimi due anni.

"Abbiamo sempre parlato dell’importanza di rilanciare il rapporto con il mare in una città, come la nostra, che per decenni gli ha voltato le spalle - ha sottolineato l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli -. Questo progetto declina il nostro obiettivo attraverso lo sport, per far sì che i più giovani scoprano la bellezza delle discipline nautiche che il mare te lo fanno vivere e respirare, attraversandolo. Rotta verso Bari nasce dal lavoro condiviso in questi mesi con le tre federazioni sportive e i sei circoli nautici cittadini e coinvolge anche le associazioni Big Air e Cat surf che svolgono le loro attività sulla spiaggia di Torre Quetta e al camping San Giorgio. Grazie a questo progetto consentiremo a più di 600 bambine e bambini e ragazze e ragazzi baresi di partecipare a corsi gratuiti di vela, canottaggio, canoa, ma anche surf e paddle surf”.

L’avvio ufficiale sabato 18 giugno, con l’Open day nel corso del quale i circoli e le associazioni saranno aperti dalle ore 9 alle 18 per accogliere famiglie e bambini e mostrare loro le imbarcazioni e le proposte formative. Poi, in base al numero degli iscritti e alle discipline scelte, saranno organizzati i corsi presso i diversi circoli e associaizoni, tutti gratuiti e tutti della durata di 20 ore. A seconda degli sport i corsi potranno avere una frequenza differente. Tutti, comunque, si concluderanno entro la prima settimana di settembre, mentre in occasione della Settimana europea dello sport (10-17 settembre) si svolgerà la manifestazione finale di “Rotta verso Bari”, che coinvolgerà non solo i partecipanti e le loro famiglie ma l’intera città.

“Oltre che allo Sport ho anche la delega all’Ambiente - ha proseguito Petruzzelli - e in questo caso le due si sposano perfettamente: chi pratica sport nautici ama il mare, e chi ama il mare lo protegge. Questo progetto ha un valore educativo fondamentale perché fa bene ai bambini e ragazzi che avranno l’occasione di cimentarsi con la pratica sportiva; fa bene alla città che si aprirà concretamente al mare; fa bene all’ambiente perché promuove una nuova sensibilità ai temi del rispetto e della tutela del mare”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Marcello Zaetta della Federazione italiana Canoa, Nico Sgobba della Federazione Italiana Canottaggio e Mario Cucciolla della Federazione Italiana Vela.

“Siamo all’inizio di un progetto che abbiamo pensato insieme per rilanciare il rapporto tra i baresi e il mare - ha detto Marcello Zaetta -. Questo è un trampolino di lancio per iniziative future che vadano nella stessa direzione, aprendo ai più giovani il mondo degli sport nautici e stimolando nuove passioni. L’unico rammarico è di non essere riusciti a partire prima, coinvolgendo anche le scuole, ma comunque ci impegneremo tutti al massimo per la migliore riuscita di Rotta verso Bari”.

“L’assessore Petruzzelli ha spinto molto per la realizzazione di questo progetto - ha continuato Nico Sgobba - nato quasi per gioco, che propone un cambio nelle politiche dell’amministrazione, non più destinataria di richieste di contributi da parte dei singoli soggetti ma pienamente coinvolta nell’ideazione di un progetto innovativo. Vogliamo offrire ai bambini e ai ragazzi di questa città l’opportunità di conoscere e innamorarsi degli sport nautici e del mare. La nostra è una sfida condivisa”.

“Chi pratica sport nautici ama il mare ed è sensibile ai temi ambientali - ha concluso Mario Cucciolla - i ragazzi che iniziano ad avere a che fare con il mare, le onde, il vento sono ragazzi che crescono in fretta e imparano a fare squadra, ad essere protagonisti, a rispettare gli avversari. Dobbiamo dare atto all’amministrazione comunale di un cambio di rotta positivo, finalizzato ad aprire la città al mare e a quanti da sempre al mare dedicano energie e progettualità. Sabato aspetteremo i bambini con le loro famiglie per fargli conoscere nel dettaglio il progetto”.

“Teniamo particolarmente a questo progetto - ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro, intervenuto alla conferenza stampa - e ci teniamo perché uno dei punti principali del nostro programma di governo riguarda proprio il rapporto con il mare, con l’obiettivo di fare finalmente di Bari non più una città con il mare, ma una città di mare. Questo progetto è frutto di un approccio nuovo, volto a far conoscere il mare in particolare ai più piccoli, perché l’amore nasce dalla conoscenza, e i bambini che imparano oggi ad amare il mare domani lo ameranno e lo difenderanno. Stiamo lavorando intensamente per ricucire il rapporto della città con il mare: sul litorale nord procede il cantiere per la riqualificazione del waterfront di Fesca e San Girolamo, mentre abbiamo pronto lo studio preliminare per gli interventi da realizzare sulla costa sud, senza dimenticare che con lo spostamento dei binari nella fascia sud nei prossimi anni riusciremo finalmente a garantire ai residenti di Japigia l’accesso diretto al mare”.

Questi i circoli affiliati alle federazioni sportive aperti durante l’Open Day del 18 giugno, dalle ore 9.00 alle 18.00, con l’indicazione delle discipline sportive praticate:

- Il Maestrale, Viale Cristoforo Colombo, Santo Spirito - Vela

- CUS Bari, Lungomare Starita - Canoa, Canottaggio, Vela

- Circolo Nautico, Colmata Marisabella, Porto di Bari - Vela

- Lega navale, Molo Pizzoli Porto di Bari - Canoa, Vela

- Circolo della Vela, Piazza IV Novembre - Vela

- Barion, Molo san Nicola - Canoa, Canottaggio, Vela

Queste le associazioni sportive che saranno aperte durante l’Open Day del 18 giugno, dalle ore 9.00 alle 18.00, con l’indicazione delle sportive praticate:

- Big Air, Area surf Torre Quetta - Windsurf, Paddlesurf, Kitesurf

- Cat surf c/o Baia San Giorgio - Windsurf, Paddlesurf, Surf da onda, Deriva e Catamarano
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento