Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport Carbonara / Strada Torrebella

Bari, Nicola: "Contro il Lanciano proveremo altre soluzioni"

Il tecnico biancorosso in conferenza stampa alla vigilia del match di domani contro la Virtus Lanciano: "Non sono soddisfatto dell'ultima partita. Dobbiamo aspettare chi non è pronto"

Il Bari tornerà in campo domani pomeriggio nella delicata sfida contro la Virtus Lanciano.

I galletti sono reduci da un periodo non particolarmente positivo: due sconfitte consecutive contro Livorno e Vicenza e un cambio di passo che stenta ad arrivare. 

Il tecnico Davide Nicola, finito nel mirino delle critiche, ha parlato oggi in conferenza stampa, paventando anche l'opportunità di cambiare modulo, abbandonando il suo credo tattico (la difesa a 3) e aprendo di fatto ad una difesa a quattro. Ecco le sue risposte ai giornalisti:

Col Lanciano si cambia?
"Probabilmente sì, abbiamo provato anche qualche altra soluzione in settimana"

Sabato può essere tutto facile o tutto difficile. Cosa ti ha deluso di più contro il Vicenza?
"Io non parlerei di delusione o dispiacere. Mi sono reso conto che nonostante abbiamo avuto una maggiore solidità rispetto a Livorno. Mi ha soddisfatto il modo di stare in campo, c'erano le possibilità per sfruttare le nostre caratteristiche. I cambi che avevo fatto erano dovuti a infortuni oppure alla scarsa forma di alcuni. Sono poco soddisfatto della partita di sabato che non siamo ancora in condizione di occupare il campo col 3-5-2".

Bisogna svoltare...
"Potevamo avere una continuità diversa. Dobbiamo ancora trovare la chiave giusta. La chiave del Bari è stata provata diverse volte. Abbiamo cambiato tanti moduli, nel frattempo il gruppo è cambiato. Tra chi arriva e deve mettersi in forma e avere il tempo di integrarsi con gli altri... Non sopporto l'immobilismo. Adesso posso fare più scelte".

Nel calcio si dice che gioca sempre chi merita, ma puntare su un nucleo ben definito potrebbe essere importante?
"Credo di sì, ma noi abbiamo sempre riproposto la stessa squadra ogni qualvolta abbiamo avuto delle prestazioni positive. I cambi spesso sono dovuti a situazioni di infortuni e squalifiche. Nel calcio non si può sempre schierare la stessa formazione: abbiamo 7 diffidati, puoi sperare quanto vuoi di schierare chi dici ma poi dipende anche dagli arbitri. Se trovo gli interpreti che mi danno gioco e risultati perché cambiare?"

Rinaudo-Rada-Contini. Se dovessi giocare a 4, quale coppia sceglierebbe?
"Rinaudo nella partita e mezza che ha giocato ha dato molto all'interno del gruppo per esperienza e personalità. Entrò bene a Perugia, a Livorno ebbe la febbre. Contini ha iniziato con me, poi c'è stata una situazione, ci siamo chiariti, è un professionista. Rada era fermo da dicembre, non è semplice. Non è ancora in condizione fisica, lo sto aspettando. Benedetti ha giocato solo 5 partite in questo campionato, poi si è ammalato. Diventa difficile mettere in campo sempre gli stessi... Ma sono fiducioso".

Minala e Bellomo sottotono...
"Se abbiamo preso dei giocatori che riteniamo possano far bene, bisogna aspettarli. Bellomo non ha fatto partite negative, poteva essere impiegato in un certo modo, e all'interno di queste nuove soluzioni è stato previsto anche questo. Solo il campo può dare delle risposte".

Bellomo, dove lo vede meglio?
"Dietro le punte o mezz'ala. E' partito come centrocampista centrale, ma ora credo ci vogliano caratteristiche diverse. Credo in Nicola, bisogna dargli fiducia e nonostante le critiche dobbiamo tirar fuori il nostro potenziale"

Chi è indisponibile domani?
"Defendi"

Il Lanciano?
"Non esalto troppo gli altri. A me interessa trovare il valore della mia squadra. O vinciamo o perdiamo, ultimamente stiamo perdendo più che vincendo. Ci sono mancati gli equilibri giusti. Abbiamo provato a non essere immobili e a cambiare qualcosa".

Camporese, come sta?
"E' arruolabile ma non è al 100%. Ogni volta che c'è un infortunio è così"

Firmerebbe per un pareggio?
"Voglio vincere sperando di non perdere. Se ci sono alternanze nei risultati vuol dire che bisogna vedere qualcosa. Non ho il joystick per guidare i giocaotori, devo lavorare sui legami qualitativi"

Ci dice qualche nome?
"Guarna, Schiattarella, Ebagua"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari, Nicola: "Contro il Lanciano proveremo altre soluzioni"

BariToday è in caricamento