Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Grosso: "Assenze? Niente alibi, dobbiamo migliorare sotto l'aspetto del carattere"

Il tecnico biancorosso ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro l'Avellino: "Perdere gare come quelle di La Spezia fa male, dobbiamo essere più presenti"

Le due vittorie consecutive con Cremonese e Ternana sembravano aver restituito una certa serenità al Bari di Fabio Grosso, il ko di La Spezia, tuttavia, ha nuovamente messo in discussione le certezze del tecnico biancorosso.

Com'era accaduto già in alcune delle precedenti occasioni in cui i pugliesi erano finiti al tappeto, anche al Picco la sconfitta è arrivata al termine di una gara controllata per larghi tratti, confermando una certa fragilità sotto l'aspetto caratteriale o perlomeno delle difficoltà nella gestione del risultato. Un dato confermato anche dall'assenza di pareggi nelle sette gare fin qui giocate (3 vittorie 4 sconfitte). 

Tante assenze, nessun alibi

In questo contesto l'Avellino, secondo in classifica, non è certamente l'avversario ideale da affrontare, specie con le tante assenze che impongono a Grosso scelte quasi obbligate, almeno in difesa, il tecnico tuttavia non cerca scuse:  "Sappiamo che ci mancherà più di qualche elemento ma abbiamo le qualità per fare bene con chi giocherà. non cerchiamo alibi - ha esordito in conferenza stampa -. Non abbiamo tantissime alternative, non possiamo nasconderci, ma abbiamo dei ragazzi che sapranno fare la partita che c'è bisogno di fare. Modulo? Non è determinante, nei movimenti della squadra avremo sempre giocatori che si muoveranno in ruoli diversi. Vedremo quale sarà domani la decisione che prenderò. Sarà importante il modo in cui faremo la partita, a maggior ragione in un momento di difficoltà. La gara si prospetta difficile ma non ci deve far paura. Petriccione? E' un'alternativa- Se dovessimo giocare col mediano basso è più adatto al ruolo di mediano basso, Galano non c'è bisogno di spingerlo. Le sue qualità le ha dimostrate fin quando non si è fatto male, ci è mancato tanto. Quando i giocatori così mancano la squadra può risentirne, a volte abbiamo sopperito bene e altre meno. Si è allenato con la squadra, sta bene ed è a disposizione. 

Il post-gara di La Spezia

Dopo il ko in Liguria, Grosso ha parlato ai suoi con l'intento di far capire una volta per tutte che non si possono continuare a perdere gare dominate: "Nel post-gara ho parlato coi ragazzi, mi sembrava il caso di farlo. Non lo faccio spesso perché a caldo si possono dire cose che non si pensano. In quel momento ho sentito che ce ne fosse il bisogno. Ciò che ho detto loro è stato che siamo tanti nuovi, ci sono stati infortuni, tante cose che ci possiamo raccontare ma non possiamo permetterci di perdere una partita del genere. Non è facile fare una partita del genere. Gli avversari avevano qualità, noi abbiamo fatto una gara importante. Avevamo creato il giusto, poi non mi è piaciuto l'approccio del secondo tempo. E' un aspetto che dobbiamo migliorare. Caratterialmente dobbiamo essere più presenti in queste gare. Non siamo riusciti a chiudere la gara, non mi faccio condizionare dai risultati. Vedo la prestazione, ed era quella che avevamo preparato. Tornare a casa dopo due vittorie, e prendere un risultato del genere non è stato facile. Potevamo ottenere un punto, ci sarebbe stato stretto ma andava bene così. Ero certo di ciò che gli stavo dicendo. Non trovando continuità di risultati non è facile acquisire convinzione. Per trovare continuità forse bisogna incappare in qualche passaggio a vuoto. Ci sentiamo in debito coi tifosi, ma crediamo di essere sulla squadra giusta".

L'avversario

Non bastassero le assenze e la pressione legata ai risultati che non arrivano, a rendere ulteriormente complicate le cose per Grosso ci sarà un Avellino che attraversa un ottimo momento di forma e che è lontano solo un punto dalla vetta della classifica occupata dal Frosinone: "Gli avversari non si possono scegliere. Sappiamo che affrontiamo una squadra che ha fatto tanti goal e ha giocatori importanti. Tutte le gare di B sono difficili, vogliamo fare la nostra partita". 

Le condizioni del gruppo

Assenti Gyomber, Capradossi e Basha, impegnati con le nazionali, e Tonucci infortunato, Grosso stenta a recuperare pezzi in difesa. Contrariamente a quanto era sembrato in settimana, infatti, Sabelli non è ancora tornato ad allenarsi con la squadra e nemmeno D'Elia è a disposizione. "Sabelli martedì farà un controllo a Roma, non si allena ancora in gruppo se non per le fasi di riscaldamento. D'Elia spero di riaverlo il prima possibile, oltre alla caviglia aveva un fastidio muscolare. Tonucci? C'è bisogno di tempo per recuperarlo, poi mancheranno i tre nazionali. Floro Flores? Sarà una risorsa, fa parte del gruppo. Non siamo contenti di ciò che stiamo ottenendo. In più di una gara avremmo meritato qualcosa in più, non è un rimpianto, ma un rimprovero che ci facciamo. Antonio dimostrerà le sue qualità, sappiamo di poter far meglio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grosso: "Assenze? Niente alibi, dobbiamo migliorare sotto l'aspetto del carattere"

BariToday è in caricamento