Sport

FC Bari, Grosso: "Parma squadra di qualità ma noi abbiamo ancora voglia di crescere"

Il tecnico dei galletti ha parlato in conferenza alla vigilia della gara contro i ducali: "In questi quattro mesi abbiamo avuto alti e bassi ma una costante voglia di migliorare"

Fabio Grosso

Nella penultima giornata del girone d'andata di Serie B il Bari ospiterà il Parma al San Nicola. La sfida contro i ducali sarà un altro scontro diretto per proiettarsi ai vertici della classifica del torneo cadetto. Gli emiliani, infatti, hanno soltanto un punto in meno dei biancorossi che siedono da soli al secondo posto con 32 punti.

Già affrontato in Coppa Italia, il Parma è stata la squadra contro cui Fabio Grosso ha esordito in gare ufficiali sulla panchina del Bari. A distanza di quattro mesi, il tecnico dei pugliesi ha potuto tracciare un primo bilancio della sua esperienza a Bari: "Cos'è cambiato rispetto ad agosto? Ci sono 4 mesi di lavoro in cui abbiamo avuto alti e bassi ma una costante, la grande voglia di lavorare per migliorare - ha esordito in conferenza stampa -. Sappiamo che per crescere si passa anche attraverso gli errori ma siamo consapevoli del fatto che ci stiamo mettendo grande passione, senso del dovere, cercando di rappresentare la città al massimo delle nostre possibilità".

Fatica contro le big

Il Parma è a tutti gli effetti una delle formazioni più blasonate del torneo insieme a Palermo, Empoli e Frosinone, tutte squadre contro cuil Bari ha mostrato con evidenza i propri limiti. A tal proposito Grosso ha dichiarato: "Aver fatto fatica con certe squadre è stato un segnale ma sappiamo che ci sono organici potenzialmente superiori a noi. Siamo stati bravi a ottenere tanti punti, ma come sappiamo non bastano per qualsiasi tipo di obiettivo. Intendiamo accumularne ancora e ancora. C'è di fronte l'ennesima partita difficile di questo campionato contro una squadra organizzata. Sappiamo di aver lasciato per strada punti contro squadre che hanno fatto più di noi. Non dimentichiamo che ci sono squadre retrocesse che hanno qualcosa in più, altre che hanno fatto un gran mercato. Vogliamo crescere con questi esami difficili come quello di domani. speriamo di poter essere protagonisti".

Entusiasmo dopo la vittoria col Perugia

La vittoria esterna contro il Perugia, la seconda in stagione lontano dal San Nicola, ha riacceso l'entusiasmo dopo i due ko consecutivi con Entella e Palermo, la truppa biancorossa, tuttavia, deve mantenere alta la concentrazione: "Per noi la gara del Curi è stata bella. Ora sta a noi cavalcare questo entusiasmo senza farlo sfociare in euforia. Non dobbiamo sentirci tranquilli ma andare avanti, consci che partecipiamo a un campionato difficilissimo. Questo gruppo dà sempre la sensazione di volerci provare. Ci vuole equilibrio nella gara e nel corso della stagione. Lavoriamo insieme da 4 mesi, non tanto ma nemmeno poco. Cerchiamo di limare i difetti ed esaltare i nostri pregi". Se il Parma è seconda la miglior difesa del torneo il Bari può invece vantare il secondo miglior attacco dopo l'Empoli, e uno dei dati maggiormente positivi è che la formazione biancorossa trova la rete con tanti uomini diversi (ben 12 fino ad ora ndr): "Noi una cooperativa del goal? Certamente un dato positivo ma a me interessa meno chi fa goal, l'importante è fare goal e che la squadra sappia soffrire quando c'è da farlo. Quando un singolo fa bene è merito di tutti".

Gialloblu imprevedibili

La squadra di D'Aversa, pur essendo una "neopromossa", è tra le formazioni più solide della B e può vantare la seconda miglior difesa del torneo con soli 17 goal subiti, 9 in meno rispetto al Bari. Nonostante ciò, è anche una formazione dotata di ottime individualità come Insigne e Di Gaudio. "Non so di preciso cosa faranno loro - ha commentato Grosso -. Hanno qualità di primo ordine. Ci vorrà a tutti i costi una partita di livello. Loro attaccano e difendono bene, hanno ottime individualità offensive, giocatori importanti per la categoria, l'hanno dimostrato anche lo scorso anno in Lega Pro".

Dubbi di formazione ancora da sciogliere

Per la gara contro i ducali Grosso non dovrebbe avere particolari difficoltà di formazione. Possibile la conferma di qualche elemento che ha ben figurato contro il Perugia (vedi Iocolano e Nené), anche se Grosso ha preferito glissare: "Non ho ancora deciso chi giocherà. Ho tanti ragazzi bravi. Schiererò chi penso possa avere le energie fisiche e mentali per affrontare la partita. Fino ad ora ci è mancata la continuità che avremmo voluto non l'atteggiamento di provare sempre a vincere. Il nostro obiettivo è essere presenti nella partita per tutta la sua durata". Al tecnico infine è stato chiesto quale fosse il suo desiderio per Natale: "Pretendo tanto da me, da chi lavora con me - ha detto -. Siamo nel russh finale per arrivare a metà strada. Ci sono partite difficili, sono concentrato sulla partita di domani, mi auguro che la mia squadra possa essere in grado di fare ciò che vogliamo". 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FC Bari, Grosso: "Parma squadra di qualità ma noi abbiamo ancora voglia di crescere"

BariToday è in caricamento