menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grosso: "L'inattività non deve condizionarci. Attenti alla Pro Vercelli"

Il tecnico biancorosso ha parlato della gara con i piemontesi in programma domani al San Nicola: "Indisponibili solo in tre. Non aver giocato non può essere un'attenuante, dovremo dare il massimo"

Il Bari di Fabio Grosso, dopo due gare rinviate di seguito è pronto a ritornare in campo domani pomeriggio al San Nicola contro la Pro Vercelli. Un impegno che sulla carta può sembrare dall'esito scontato vista la classifica dei piemontesi, ma che non va sottovalutato sia perché i biancorossi non giocano dallo scorso 24 febbraio, sia perché la squadra di Grassadonia è in serie utile da sei gare di fila.

L'inattività dei galletti - che avevano precedentemente inanellato un tris di successi - è la principale incognita, lo sa bene anche Grosso intervenuto in conferenza stampa in tarda mattinata: "Giochiamo dopo esserci fermati per un po' - ha esordito -. Sappiamo che affrontiamo una gara complicata come lo sono tutte. La classifica non va guardata. Dobbiamo rimetterci in carreggiata con le caratteristiche che ci hanno permesso di riprendere un buon percorso, una buona striscia positiva. L'euforia potrebbe mandarci fuori strada e questo dobbiamo evitarlo".

Solo tre indisponibili, in campo chi sta meglio

La Pro ha recuperato una delle due gare saltate e ha quindi 90 minuti in più nelle gambe rispetto al Bari: "I nostri avversari hanno recuperato una gara, hanno più ritmo. Noi torniamo a giocare dopo diverso tempo ma non può essere un'attenuante, sappiamo che dobbiamo fare il massimo e siamo consapevoli della difficoltà della gara. Non dobbiamo farci sorprendere.Gli indisponibili? Salzano, Oikonomou fino alla sosta, Berardi. Gli altri sono tutti a disposizione, vorrò mettere in campo i giocatori che saranno al massimo. 

Non sottovalutare la Pro Vercelli

Come detto in precedenza, il Bari non deve prendere sottogamba l'impegno con la Pro: "Bisogna rispettare tutti gli avversari a prescindere dalla classifica - il monito di Grosso. Si viene putnualmente puniti quando si fa il contrario. Questo è un campionato che va affrontato sempre col piede sull'acceleratore. Vogliamo ripartire in questo modo, sapendo che loro vengono da quattro pareggi e che hanno vinto a Cremona facendo tre goal su un campo difficile. Hanno una classifica non soddisfacente, vorranno fare punti, ma noi vogliamo fare una grande partita".

Tante gare nel breve periodo

I due rinvii di fila hanno appesantito un calendario già fitto di impegni e sottoporranno il Bari a un tour de force: "Disputeremo qualche gara in più rispetto agli altri ma voglio vederla come un'opportunità di dimostrare che abbiamo una rosa all'altezza di questo campionato. Ci sarà bisogno di tutti, mi auguro che saremo in grado di raggiungere un qualcosa di bello. Nel giro di qualche partita si delineerà meglio la classifica, si inizieranno a vedere quali sono i veri obiettivi. Non dobbiamo avere ansia, dobbiamo vivere ogni gara come fosse l'ultima. Già da domani.

Ciao Asto...

Infine il tecnico biancorosso ha dedicato un pensiero per Davide Astori, i cui funerali si sono svolti ieri nella basilica di Santa Croce a Firenze alla presenza di migliaia di persone: "Su questa terribile tragedia sono state spese già tante parole. Non ho da aggiungere altro, mi sento solo di mandare un grande abbraccio alla famiglia di Davide, un ragazzo splendido che ha lasciato un grande vuoto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento