Sabato, 19 Giugno 2021
Sport

Paparesta a caccia del nuovo diesse. Lele Oriali è il favorito

L’ex dirigente dell’Inter è il candidato numero uno alla sostituzione di Angelozzi, che ha rifiutato il rinnovo. Comproprietà: riscattato Sabelli, Calderoni resta, Ceppitelli al Parma

Passata ormai agli archivi la stagione 2013/14, Paparesta è già al lavoro per la costruzione del nuovo Bari. Punto di partenza, la composizione dello staff tecnico e dirigenziale, che rispetto al campionato appena concluso, presenterà diverse novità.

ANGELOZZI SALUTA – Dopo tre anni si conclude l’esperienza di Guido Angelozzi in Puglia. Il diesse biancorosso ha cordialmente declinato l’offerta di rinnovo di Paparesta. Troppo stress forse per aver dovuto lavorare sempre con un budget pressoché nullo, e per essere stato costretto ad assemblare la squadra attraverso scambi, prestiti e parametri zero.
Angelozzi saluta, nonostante quest’anno avrebbe senz’altro potuto lavorare in una società più solida, senza la frustrante ombra del fallimento a fare da sgradita compagna.

NUOVO DIESSE – Chi al posto di Angelozzi? Sono diversi i candidati, attualmente il nome più gettonato (e anche il più suggestivo) resta quello di Lele Oriali. L’ex direttore sportivo dell’Inter è fermo dal 2010, stagione gloriosa per i nerazzurri che conquistarono il Triplete. Da allora, solo presenze in tv come opinionista sportivo. Oriali potrebbe essere il primo vero top player acquistato da Paparesta, per esperienza e competenze. Unico scoglio da superare, le richieste del campione del Mondo di Spagna ’82, ossia un considerevole budget da investire sul mercato, e la presenza di tre collaboratori fidati. Più fredda la candidatura di Perinetti (sarebbe un ritorno per lui, ndr), mentre nelle ultime ore sono venuti fuori i nomi di Pasquale Sensibile, ex direttore sportivo della Sampdoria, e Daniele Delli Carri, reduce dalle esperienze di Pescara e Genoa. Tanti i nomi, ma entro fine della settimana prossima, Paparesta dovrà decidere anche in fretta, perché dalla scelta del diesse dipenderà quella del nuovo tecnico biancorosso.  

COMPROPRIETA’ – L’ultima perla di Angelozzi in sede di mercato, riguarda le comproprietà. Nella giornata di ieri, il diesse dei galletti è riuscito a riscattare alcuni importanti giocatori. Il vero colpo è l’acquisto dell’intero cartellino di Stefano Sabelli, riscattato alle buste con un’offerta di 600mila euro. Insieme a lui anche Lorenzo Longo, talentuoso esterno, protagonista quest’anno in Lega Pro II divisione, con l’Ischia. Resterà in biancorosso anche Calderoni (comproprietà rinnovata), mentre si giocherà la chance in massima serie Luca Ceppitelli, che resta per metà del Bari, ma giocherà nel Parma.
Torna De Falco, riscattato anche lui dal Chievo, così come i giovani Di Noia, Gammone e Dembell. Falagario finisce all’Ischia, Idriz al Chievo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paparesta a caccia del nuovo diesse. Lele Oriali è il favorito

BariToday è in caricamento