La convenzione del San Nicola agli sgoccioli, la Fc Bari 'allerta' Foggia in attesa della (possibile) proroga

La società biancorossa ha inviato una richiesta al Comune dauno per l'utilizzo dello Zaccheria: no dalla locale Prefettura. Entro domani il club dovrà indicare uno stadio per la prossima stagione sportiva

Non solo la 'corsa' per ricapitalizzare e la necessità di fare cassa con qualche cessione contando già sull'addio del tecnico Fabio Grosso passato al Verona: tra una decina di giorni scadrà la proroga della convenzione che consente all'Fc Bari di utilizzare lo stadio San Nicola. L'intesa, rinnovata per la terza volta il 20 giugno dello scorso anno, scadrà alla fine di questo mese. All'orizzonte, dopo il ritiro del bando per la gestione quinquennale del San Nicola e la presentazione, a gennaio scorso, di un dossier di fattibilità per la riqualificazione dell'Astronave firmata da Renzo Piano, non vi è ancora la schiarita definitiva per risolvere l'impasse, seppur attesa a breve (salvo sorprese). L'indicazione di un campo di gioco è una delle condizioni basilari, fissate dalla Lega di Serie B, per l'iscrizione al prossimo campionato. La società dovrà presentare, infatti, entro domani 20 giugno, la documentazione necessaria a norma di regolamento.

La lettera dell'Fc Bari

L'Fc Bari, per questa ragione, ha chiesto al Comune di Foggia di adoperare lo 'Zaccheria', in caso non fosse possibile giocare al San Nicola. Il club ha così inviato una lettera (protocollata il 14 giugno scorso) al sindaco Franco Landella, spiegando che da tempo era già stata “presentata regolare istanza al Comune di Bari, ma - si legge nella missiva - Fc Bari 1908 Spa non ha finora ricevuto alcune risposta, presumibilmente in ragione della situazione di incertezza relativa all’utilizzo dello Stadio San Nicola di Bari, tenuto conto delle prescrizioni da ultimo formulate nella lettera della Lega Nazionale Professionisti Serie B – Area competizioni del 17 aprile 2018”.

La Prefettura di Foggia dice di no

Il Comune di Foggia ha manifestato disponibilità alla richiesta, concedendo un nulla osta vincolato al sì del Prefetto, tenendo conto delle ragioni di ordine pubblico e sicurezza e anche "all’esito della procedura di evidenza pubblica - si legge nella risposta degli uffici foggiani - per l’affidamento in concessione del servizio di gestione e conduzione dello stadio comunale Pino Zaccheria, in scadenza il 22 giugno", due giorni prima del termine che riguarda il Bari. A stretto giro, però, la Prefettura di Foggia non ha rilasciato alcun via libera, non senza manifestare qualche perplessità sulla richiesta del Bari, tenendo conto delle eventuali 'trasferte' dei tifosi biancorossi che dovrebbero giocare le gare, per così dire, interne nell'impianto dei Satanelli. Un problema in più, seppur non di difficile soluzione, che pesa sul clima non positivo che aleggia attorno all'Fc Bari, in attesa di un vero rilancio che possa far dimenticare l'ennesima estate con l'acqua alla gola.

Ulteriori particolari su FoggiaToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Stop agli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre, comuni 'chiusi' a Natale e Capodanno: il governo approva il decreto

Torna su
BariToday è in caricamento