Scritte offensive e un galletto morto sul cancello: macabro atto vandalico a casa Grosso

L'episodio si è verificato la notte scorsa a Spoltore. Domani si giocherà Pescara-Bari, partita ritenuta a rischio dall'Osservatorio sugli eventi sportivi. La vicenda è al vaglio di Carabinieri e Digos

Un inquietante atto vandalico ai danni di Fabio Grosso scuote la vigilia di Pescara-Bari, incontro che si svolgerà domani pomeriggio nello stadio della città abruzzese: ignoti, infatti, la scorsa notte, hanno sporcato con scritte spray offensive i muri di recinzione della casa della famiglia Grosso, situata nella cittadina di Spoltore, a pochi km da Pescara. Oltre alle frasi, è stato scoperto anche un macabro galletto morto sul cancello d'ingresso. L'episodio, avvenuto poco prima di un match ritenuto a rischio, è al vaglio di Carabinieri e Digos.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento