Dopo la penalizzazione, gli striscioni di protesta dei tifosi: "Bari merita rispetto"

Alcuni supporter hanno invocato maggior rispetto verso la tifoseria biancorossa con degli striscioni apposti all'antistadio dopo i 2 punti tolti. Nel mirino anche Giancaspro e la dirigenza

foto Baritoday.it

Non si è fatta attendere la reazione dei tifosi del Bari al verdetto del Tribunale Federale Nazionale che ha decretato due punti di penalizzazione per la società biancorossa.

Nella notte, sui cancelli dell'antistadio di fronte al San Nicola, è comparso uno striscione con su scritto 'Bari merita rispetto'. Un evidente messaggio a Lega e FIGC, riferito soprattutto alle tempistiche del procedimento giudiziario, giunto a ridosso dei playoff quando la vendita dei biglietti era già partita (circa 10mila i tagliandi già venduti ndr). 

Playoff rinviati al 3 giugno: il nuovo calendario

Il malcontento dei tifosi, tuttavia, non è stato manifestato soltanto nei confronti delle istituzioni: nel mirino è finito anche il presidente Giancaspro, bersaglio di alcuni striscioni (poi rimossi) come "Non sei degno di questa città, vattene pagliaccio", un invito abbastanza colorito a pagare le tasse, e un altro in cui si contesta la mancanza di polso della società in una situazione così delicata.

Oggi pomeriggio il Bari avrebbe dovuto disputare la partita a eliminazione diretta dei playoff contro il Cittadella valida per i playoff di Serie B, ma come è noto la gara è stata rinviata a domenica 3 giugno dopo la sentenza del Tribunale Federale. Due punti di penalizzazione alla società biancorossa per presunte irregolarità amministrative. Un verdetto che cambierebbe la sede dei playoff spostandola da Bari a Cittadella. Il condizionale però è d'obbligo perché la società di Giancaspro, cui è stata inflitta un'inibizione di 3 mesi, quasi certamente farà ricorso in appello e il verdetto potrebbe cambiare ancora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

Torna su
BariToday è in caricamento