Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

Il nuovo Bari prende forma: imminenti gli annunci di Sogliano e Stellone

Individuati i profili con cui far partire il nuovo corso del Bari targato Giancaspro: via Zamfir e Camplone, dentro due figure giovani ma già in possesso di una discreta esperienza

Dopo l'insediamento di Cosmo Giancaspro quale amministratore unico dell'FC Bari 1908 e l'espletamento delle formalità per l'iscrizione al campionato cadetto 2016-2017, il club biancorosso deve rapidamente mettersi a lavoro per strutturare la nuova stagione.

Le ormai note vicende societarie hanno fatto perdere tempo prezioso nella programmazione del prossimo campionato, l'imprenditore molfettese, tuttavia si è subito adoperato per andare a riempire le caselle vuote di ds (con Zamfir si cerca l'accordo per la rescissione consensuale del contratto) e allenatore (l'accordo con Camplone scadeva ieri, e come era facilmente intuibile non è stato rinnovato).

Inizialmente pareva che Giancaspro fosse intenzionato a puntare su due figure già familiari all'ambiente barese come Guido Angelozzi e Piero Doronzo, ma entrambi hanno preferito tener fede agli impegni con le società per cui sono attualmente impiegati, Sassuolo e Andria. Stessa sorte è toccata con Giorgio Perinetti, attuale ds del Venezia, che a Bari ha scritto pagine meravigliose.

Ecco dunque la svolta: le attenzioni dei galletti si sono concentrate su Sean Sogliano, direttore sportivo reduce dall'esperienza con il Genoa, dopo aver lavorato anche per Varese, Palermo, Hellas Verona e Carpi. Per la panchina, invece, pare che il pallino di Giancaspro sia Roberto Stellone, allenatore che in 3 stagioni ha portato il Frosinone dalla Lega Pro alla Serie A, e che nell'ultimo campionato, pur retrocedendo nuovamente in B ha dimostrato di essere un ottimo allenatore.

L'annuncio delle due nuove figure sarebbe imminente, con Sogliano che potrebbe essere presentato già domani : di mezzo ci sono proprio gli incontri tra il futuro ds e il candidato alla panchina per stabilire insieme il progetto tecnico. Se non dovesse essere trovato l'accordo, Sogliano potrebbe virare con decisione su un suo fedelissimo, Giuseppe Sannino, con cui ha già lavorato a Varese.

IL MERCATO - Qualcosa si muove anche in ottica di calciomercato: è scaduto il diritto di prelazione che il Bari esercitava sul cartellino di Alessandro Rosina. Il destino del fantasista calabrese è quanto mai incerto, e ad oggi l'ipotesi di vederlo nuovamente con la maglia biancorossa appare difficile, ma non impossibile. Intanto Sogliano potrebbe piazzare il primo colpo portando con sé il difensore dell'Hellas Verona Vangelis Moras, colonna delle ultime stagioni degli scaligeri. Da sciogliere il nodo legato al futuro di Stefano Sabelli, rientrato a Bari dopo il mancato riscatto del Carpi: il giocatore suscita interesse anche tra club di A, ma ha dichiarato che rimarrebbe volentieri anche nel capoluogo pugliese, considerato ormai una seconda casa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo Bari prende forma: imminenti gli annunci di Sogliano e Stellone

BariToday è in caricamento