menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
George Puscas

George Puscas

Puscas: "Bari esperienza che mi ha fatto crescere. Sostituire Maniero non mi spaventa"

Il centravanti romeno del Bari è intervenuto in conferenza stampa in mattinata: "Potevo avere più continuità ma sono stato sfortunato. Futuro? Non ci penso, sono concentrato sul finale di stagione"

La partita persa in casa dal Bari contro il Cagliari lo scorso venerdì ha lasciato più di uno strascico in casa biancorossa.

Oltre ad essersi complicati le cose in ottica terzo posto, i galletti hanno anche perso (per un periodo di tempo ancora da definire con esattezza) il proprio centravanti Riccardo Maniero, uscito in barella per una distorsione alla caviglia.

Con il Brescia, prossimo avversario del Bari nella gara di sabato pomeriggio alle 15, al posto dell'attaccante campano ci sarà il giovane George Puscas. Per l'attaccante in prestito dall'Inter quella del Rigamonti sarà un'ulteriore chance di mettersi in mostra in una stagione che finora lo ha visto scendere in campo 14 volte, segnando 3 goal. 

Il nazionale under 21 romeno è intervenuto in conferenza stampa questa mattina. Inizialmente ha parlato del ko contro i sardi: "Venerdì scorso abbiamo incontrato una squadra fortissima. Non siamo stati allo stesso livello, ma non spetta a me dire cosa è mancato". Un'altra gara difficile sarà quella contro le rondinelle: "Col Brescia una partita complicata. Dovremo affrontarla con la testa giusta nonostante loro non abbiano più obiettivi da raggiungere. Mancano ancora due partite importanti, dobbiamo ritornare sulla strada giusta".

Ma cosa cambia con Puscas in campo al posto di Maniero? "A Riccardo auguro di tornare presto - dice -. Lui ha caratteristiche leggermente diverse da me: difende di più la palla mentre io amo muovermi di più e partire anche dall'esterno. Se sabato scenderò in campo dall'inizio lo farò con grande tranquillità. Avere responsabilità non mi spaventa e spero che il Bari vinca, al di là di quella che sarà la mia prestazione".

A chi gli chiede un bilancio della propria esperienza biancorossa l'ex primavera nerazzurro risponde: "Inizialmente speravo di giocare di più e probabilmente avrei voluto scendere maggiormente in campo. Se sono soddisfatto? Mi aspetto sempre qualcosa in più da me stesso". L'esperienza barese tutto sommato non è negativa: "Ho scelto Bari perché è una piazza importante, qui sono maturato molto. Certo, non giocare con continuità mi ha condizionato. Dopo la doppietta alla Ternana, mi sono subito fatto male.... Peccato, perché avrei potuto qualcosa in più".

L'impatto con il campionato di B è stato proprio come se lo immaginava: "La Serie B è dura, è un campionato in cui si lotta sempre. A me piace molto questa realtà". Difficilmente rivedremo Puscas a Bari nel prossimo campionato: a giugno scadrà il prestito dall'Inter. Dunque quale sarà la prossima tappa del romeno? "Non penso ancora al mio futuro - svela - adesso la mia testa è rivolta a quest'ultimo mese. E' fondamentale rimanere concentrati puntando l'obiettivo finale. Poi a fine stagione tireremo le somme".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento