Sport

Cornacchini: "Bari poco spettacolare? Per me contano i numeri"

Il tecnico dei biancorossi ha parlato in vista della sfida di domenica in casa della Cittanovese

Ancora un impegno in trasferta per il Bari che dopo aver vinto sul campo della Sancataldese, domenica 20 gennaio alle 14:30 sarà di scena sul campo della Cittanovese.

A introdurre l'incontro con i calabresi è intervenuto il tecnico dei galletti Giovanni Cornacchini, spesso criticato dai suoi colleghi per il gioco 'poco spettacolare' del Bari. Una critica che non sembra infastidirlo più di tanto: "Per me contano i numeri e quelli che abbiamo sono importanti (primato in classifica con +12 sulla seconda, miglior attacco e miglior difesa del girone ndr). Mi piacerebbe che la mia squadra giocasse un calcio piacevole ma ci sono diversi stili di gioco. Ognuno ha le proprie idee. La differenza poi, a mio modo di vedere la fanno i singoli. Quando si ha meno qualità si punta tutto sul collettivo. Io ho gente come Floriano e Brienza. Prendete la partita di Floriano della scorsa domenica: non aveva toccato molti palloni, poi ha fatto assist per Neglia e segnato il 2-1.

Attenzione alla Cittanovese

Domenica i biancorossi saranno attesi da un clima diverso rispetto a quello trovato in Sicilia, visto il buon rapporto creatosi tra le tifoserie, ad ogni modo le insidie potrebbe nasconderle il campo dello stadio Morreale-Proto di Cittanova: "Giocare su un campo così diverso da quello dove ti alleni abitualmente può creare delle difficoltà. Io però so di avere una squadra forte, e una squadra forte riesce ad avere la meglio nonostante tutto". La Cittanovese occupa il sesto posto in classifica ed è incollata alla zona play-off: "In difesa subiscono qualche goal di troppo - ha detto Cornacchini - ma bisogna fare attenzione ai loro attaccanti, in particolare a Crucitti che è in gamba sui calci piazzati. Affronteremo una partita che si preannuncia complicata con lo stesso spirito di sempre". Inevitabile anche una domanda sullo scontro diretto con la Turris del prossimo 3 febbraio: "Sono cosciente dell'atmosfera che ci attende. Arrivare a quella partita con un vantaggio cospicuo sarebbe importante, però anch giocare essendo consapevoli di avere un margine così ampio può togliere qualche stimolo".

Langella al posto di Piovanello

Contro i calabresi la formazione biancorossa sarà priva di Piovanello, squalificato per due giornate, Cornacchini tuttavia sembra avere già le idee chiare su come sostituirlo: "Abbiamo già provato qualcosa. Con Piovanello out, l'alternativa più naturale è Langella. I dubbi riguardano soprattutto i centrocampisti, devo ponderare bene come poter cambiare a gara in corso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cornacchini: "Bari poco spettacolare? Per me contano i numeri"

BariToday è in caricamento