Cornacchini: "Con la Palmese dovremo fare la partita. Da qui a Natale vorrei vincerle tutte"

Il tecnico ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara interna contro i calabresi

Giovanni Cornacchini

Reduce dal pareggio sul campo del Castrovillari, il Bari cercherà immediato riscatto domani pomeriggio al San Nicola contro la Palmese. La compagine calabrese ha due note in comune con i galletti: è l'unica squadra ancora imbattuta ed ha subito soltanto 4 reti dall'inizio del campionato, proprio come il Bari (che però è la corazzata del girone). Un dato che la qualifica come una delle realtà più solide difensivamente del Girone I di Serie D e che diventa ancor più straordinario se si pensa ai gravi problemi societari del club di Palmi (a settembre l'ex presidente Carbone è stato coinvolto in un'inchiesta della GdF per truffa e riciclaggio).

Della gara di domani ha parlato il tecnico dei biancorossi Giovanni Cornacchini, intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia: "Sfida tra squadre imbattute? Non ci avevo pensato ad essere sincero - ha esordito -. Per me è una partita come tutte le altre. Va affrontata nella maniera giusta. Se siamo concentrati mi auguro non ci siano problemi". 

Il modulo conta relativamente

Dopo l'esperimento del 4-4-2 visto a Castrovillari, il mister dei galletti dovrebbe tornare al 4-2-3-1, modulo che gli ha garantito la maggior percentuale di vittorie: "Non credo sia questione di moduli - ha dichiarato, difendendo le sue scelte -. Domenica è stata una partita particolare, non si è rischiato nulla è stato un episodio a determinare. Io ritengo che sia ingiusto partire con un modulo e fissarsi con quello senza cambiare quando le cose non vanno bene. E' chiaro che devi avere una squadra predisposta per far questo ed è il nostro caso. I miei giocatori sanno cambiare in corsa". Per la gara contro i calabresi Cornacchini potrà contare su un'ampia scelta: "Con il rientro di Mattera (che torna a disposizione dopo la squalifica e giocherà dall'inizio) i ragazzi sono tutti a disposizione (ad eccezione di Siaulys e Aloisi che stanno recuperando). Tenendo presente che non possono giocare tutti, si fanno delle scelte, si cerca di alternarli".

Con la Palmese gara insidiosa

L'analisi di Cornacchini si è poi spostata sulla Palmese e sul tipo di partita che aspetta i biancorossi: "Domani è una gara insidiosa. Lo dicono i risultati dei nostri avversari, i pochi goal che hanno subito. Nelle difficoltà le squadre si compattano e fanno cose che normalmente non riuscirebbero a fare. Dobbiamo essere attenti e presenti. Siamo sereni, secondo me si sta facendo bene e bisogna continuare su questa strada qua". Il mister biancorosso ha studiato attentamente le caratteristiche degli avversari: "Sono una squadra giovane a parte qualcuno di esperienza. Hanno giocatori che dal punto di vista della corsa e del sacrificio sono molto attrezzati. Cercheremo di fare molto meglio delle altre volte. Se hanno subito poco non è un caso. Nelle occasioni che capiteranno bisognerà essere bravi. I goal si possono fare in tante maniere. Col 4-2-3-1 uno ci vuole equilibrio". Idee chiare anche sul tipo di partita che dovrà giocare il Bari: "Dobbiamo cercare di andarli a prendere. Con tutto il rispetto per i nostri avversari, non possiamo aspettarli. Sappiamo quali sono le loro qualità. Hanno un paio di giocatori che attaccano bene la profondità, se escono dalla prima aggressione possono creare difficoltà. Ripeto anche lì ci sono valutazioni che vanno fatte attentamente. Si può vincere anche al 90'".

Difficoltà a far goal

Anche a Castrovillari il Bari ha mostrato di avere qualche difficoltà a far goal con i suoi attaccanti: "Il goal certi giocatori ce l'hanno dentro, dipende dalla qualità del giocatore, certo ci si può lavorare. E' stata una buona gara contro una squadra ostica, una partita con molto agonismo. Ci sono state due palle importanti di Simeri nel primo tempo, due di Piovanello nella ripresa. Non abbiamo rischiato nulla se non in occasione del rigore. Si può lavorare su tutto, ero contento della prestazione, non del risultato". A chi gli fa notare un certo nervosismo da parte dei suoi il mister risponde: "Se la squadra è nervosa sono felice, mi piace che siano presenti. E' chiaro che non bisogna scadere nell'isterismo, ma non c'è presunzione. Non dobbiamo cadere nelle provocazioni, lì abbiamo sbagliato e abbiamo pagato".

Interventi sul mercato

Nella conferenza di Cornacchini si è parlato anche di quelle che possono essere le carenze a livello di organico di una rosa comunque molto forte come quella del Bari: "Mancanza di un regista? Non sono totalmente d'accordo. Hamlili e Bolzoni danno il loro importante contributo. Come caratteristiche ci manca un play ma sono a posto così, anche perché solitamente giochiamo col centrocampo a due. Al limite ci servirebbe qualche giovane in più, in particolare per la regola degli under. Non è per essere aziendalista, sono onesto. La società comanda io sono un dipendente. C'è molto dialogo e nessun tipo di problema. Ad ogni modo, la società sa dove bisogna intervenire. Hamlili? Per me è importantissimo, l'ho già allenato. Ha avuto poco dal calcio per le sue qualità, può fare categorie superiori. E' importante come tutti gli altri. Domenica non ha giocato perché aveva bisogno di rifiatare".

"Vorrei vincerle tutte"

Solleticato su quale sarebbe il suo desiderio di qui a Natale Cornacchini ha risposto senza mezzi termini: "Mi piacerebbe vincerle tutte. Veniamo da 7 vittorie e 3 pareggi, di che vogliamo parlare. Non aver vinto domenica mi ha dato fastidio, abbiamo preso goal su un errore evitabile. La squadra sta facendo discretamente".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

Torna su
BariToday è in caricamento