Venerdì, 23 Luglio 2021
Sport

Mola di Bari in rosa per la sesta tappa del Giro d'Italia

Il nove maggio partirà da Mola e si concluderà a Margherita di Savoia l'unica tappa pugliese del Giro. Un ricco programma di manifestazioni invaderà la cittadina a partire dal primo maggio tra pedalate amatoriali e notti "rosa"

m

“La partenza della tappa del giro d'Italia a Mola è più che un evento sportivo, è l'occasione per aprirci al territorio internazionale”: con queste parole il sindaco di Mola di Bari, Stefano Diperna, nella conferenza stampa di questa mattina al palazzo della Provincia, ha presentato le iniziative connesse all'arrivo di una delle più importanti competizioni ciclistiche mondiali in Puglia.

La tappa del nove maggio sarà tutta all'interno della nostra regione: dopo la tappa del giorno prima che si chiuderà a Matera, partirà da Mola di Bari verso le 13 e proseguirà per 169 chilometri fino all'arrivo a Margherita di Savoia. La gara si svolgerà principalmente sulla costa e attraverserà tutte le città di mare per poi deviare a Barletta verso l'interno toccando Andria e Canosa. Un percorso pianeggiante in cui saranno favoriti i velocisti, in cui le maggiori difficoltà le potrà portare il vento.

Ritorna dunque il Giro nella nostra provincia, assente dal 2010 quando si concluse a Bitonto la partenza da Avellino. Mimmo Re David, responsabile del comitato di tappa, spiega come tutta la manifestazione sia stata fortemente voluta dalle amministrazioni comunali e sostenuta dalle istituzioni, a partire dall'organizzazione logistica che prevederà una navetta gratuita per tutti quelli che arriveranno in città per seguire il Giro.

Mola guarda infatti alla tappa come una vetrina importante e proprio per questo ha attivato una serie di iniziative che coinvolgeranno la cittadina a partire dal primo maggio con una pedalata amatoriale, in cui gli oltre mille ciclofili già iscritti percorreranno vestiti di rosa in anteprima il percorso del Giro. Sarà poi il turno de “la notte rosa” e tutto il centro storico si colorerà di rosa e i negozi, addobbati per l'occasione, rimarranno aperti fino a mezzanotte, tra musica ed eventi; previste ancora gare di mini sprint tra i giovanissimi della federazione ciclismo, ma anche giochi della gioventù; un “Giro del gusto” tra le realtà eno-gastronomiche del territorio; un annullo filatelico; un concorso fotografico; e un concorso sul fairplay organizzato dalla Rcs nelle scuole.

Sarà poi assegnato un premio speciale a chi arriverà ultimo nella tappa dell'8 maggio: il Sac consegnerà un fischietto di terracotta e un soggiorno per due persone nei comuni del sud-est barese. Questo eventom inoltre, sottolineano il sindaco e il presidente della federazione ciclismo De Palma, serve anche spingere verso l'utilizzo della bicicletta e l'estensione e miglioramento delle aree ciclabili, campo in cui Mola con la pista ciclabile di Mola-Cozze si è distinta.

Ha poi parlato anche Elio Sannicandro, assessore allo sport del Comune di Bari e presidente del Coni regionale, che ha sottolineato l'impegno dell'amministrazione di Mola nell'evento specie se confrontato con la città di arrivo, Margherita di Savoia, dove il comune è commissariato. Ha inoltre aggiunto le difficoltà di far coincidere il Giro che passerà da Bari nei giorni di San Nicola percorrendo tutti i 40 chilometri di costa del capoluogo pugliese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mola di Bari in rosa per la sesta tappa del Giro d'Italia

BariToday è in caricamento