Sport Molfetta

Il Giro d'Italia stregato dalla Puglia: la sfida per la maglia rosa passa dalla tappa Molfetta-Peschici

Dopo l'esclusione degli scorsi anni, l'edizione 2017 prevede un percorso con tappe intermedie a Trani, Barletta, Manfredonia, Monte Sant'Angelo e la costa del Gargano sino a Vieste

Il Giro d'Italia torna a parlare pugliese. Dopo l'esclusione degli scorsi anni, l'organizzazione della più importante competizione ciclistica nazionale ha scelto di inserire una tappa nello "stivale" per l'edizione 2017. Gli atleti percorreranno in bici il tratto che va da Molfetta a Peschici il 13 maggio prossimo, che seguirà l'arrivo nel giorno precedente nella "città dei trulli", Alberobello. La tappa pugliese è stata presentata questa mattina nell’aula consiliare di Palazzo Giovene a Molfetta, alla presenza del presidente della Regione Michele Emiliano, l’assessore regionale allo Sport Raffaele Piemontese, il commissario prefettizio di Molfetta Mauro Passerotti, il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma e la presidente del comitato, Loredana Lezoche. Durante l'incontro è intervenuto anche Francesco Moser, leggenda del ciclismo con 273 vittorie su strada, che ha anche battuto nel 1984 a Città del Messico il record dell'ora. 

Il percorso del Giro D'Italia 2017-2Il percorso si snoderà attraverso le città di Molfetta, Trani, Barletta, Manfredonia, Monte Sant’Angelo e la costa del Gargano sino a Vieste, da cui poi i ciclisti giungeranno all'arrivo della tappa, Peschici.“Non c’è modo migliore per vedere la Puglia nella sua bellezza - ha spiegato Emiliano -, che andare in bicicletta. Investire  come ha fatto la Regione Puglia su un’attrazione di marketing legata al ciclismo è una scelta che mira anche a sollecitare la comunità a un diverso modello di mobilità. Soprattutto in luoghi come la Puglia che, come ha sottolineato Moser, non hanno le asperità del Trentino e consentono a chi va su due ruote di godere pienamente delle sue bellezza straordinarie. Lo sport è un media potentissimo". 

“Il turismo sportivo è una delle tendenze mondiali più rilevanti - ha spiegato Luca Scandale di Pugliapromozione – con 44 miliardi di spesa, di cui 3,2 miliardi sul turismo del bike. In questo senso promuoviamo il Giro d’Italia che non soltanto trasferisce un’immagine della Puglia all’estero attraverso network internazionali, ma apre la strada a tutti coloro che abbiano voglia di passeggiare in bicicletta e vivere l’esperienza del turismo a contatto con la natura in Puglia 

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Giro d'Italia stregato dalla Puglia: la sfida per la maglia rosa passa dalla tappa Molfetta-Peschici

BariToday è in caricamento