Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Prima edizione della regata Trofeo Andrea Scalera domenica 23 ottobre Cus Bari

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

È tutto pronto al CUS Bari per la 1^ Edizione della regata Trofeo Andrea Scalera, che si svolgerà domenica 23 ottobre sullo specchio d'acqua tra Bari e Torre a Mare. Alla regata possono partecipare le imbarcazioni di Classi ORC, LIBERA E MULTISCAFO.

Andrea Scalera, 37 anni, ha perso la vita in mare, mentre faceva kitesurf nel novembre 2013. Dopo le veleggiate per ricordare il giovane amante del mare, nel 2014 e nel 2015, il Centro Universitario Sportivo ha condiviso con la famiglia di Andrea la volontà di strutturare l'evento con una doppia finalità, agonistica, istituendo il Trofeo, e sociale, tramite una raccolta fondi in favore della Onlus Emergency.
In particolare, quest'anno i fondi raccolti per la regata saranno destinati all'acquisto di un generatore elettrico che andrà ad alimentare il nuovo progetto mobile HEALTH BOX.

"Il progetto Health Box - spiega Pasquale Triggiani Segretario Generale del Cus Bari - presentato alla 15^ Biennale di Architettura di Venezia è un'unità mobile che verrà impiegata nelle situazioni tipiche dei mezzi mobili, quindi periferie, disastri naturali, sbarchi/centri di accoglienza, ecc. Il costo del generatore di € 2.200,00 sarà coperto dalle iscrizioni e dagli sponsor che hanno già aderito all'iniziativa."
"Per descrivere il lavoro di Emergency - spiega Pietro Protasi, Responsabile dell'Ufficio coordinamento volontari di Emergency - la cosa più semplice sarebbe parlare di quanto ha fatto e sta facendo da 22 anni: curare un essere umano ogni 2 minuti, in particolare nei paesi devastati dalle guerre e dalla povertà. E questo è possibile anche grazie all'attività che svolgono quotidianamente quasi 3000 volontari qui in Italia. I nostri volontari condividono il concetto secondo cui solo lo sforzo di ciascuno di noi potrà contribuire a garantire uno dei diritti fondamentali dell'uomo: la sanità migliore possibile rispetto al contesto nel quale vive. E anche in un paese che non è in guerra come l'Italia, l'arrivo dei migranti e l'aumentare del numero di persone in condizioni di povertà ha reso necessario l'intervento di Emergency con strutture di prima assistenza fisse e mobili."
"La regata - conclude il papà di Andrea, Giacomo - è uno dei tanti modi per tenere la bellezza di Andrea costantemente vicina a noi, nel suo mare, tra i suoi amici. Vi aspettiamo. Noi e il nostro per sempre prezioso Andrea".
Il bando e i moduli di iscrizione è possibile scaricarli dal sito www.cusbari.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima edizione della regata Trofeo Andrea Scalera domenica 23 ottobre Cus Bari

BariToday è in caricamento