Imola, Trofeo Ferrari club Italia-Daytona: Tony Camassa lascia il segno su Ferrari 599 F1

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si è svolta a Imola la gara valevole per il Trofeo Ferrari Club Italia - Daytona riservato alle vetture del Cavallino. Tony Camassa con un prestigioso risultato si conferma il più veloce tra le 12 Cilindri e terzo nella Classifica Assoluta. Dopo un'ottima qualifica in cui si è piazzato 2° assoluto, in gara nonostante sia ancora migliorato all'ultimo giro a causa di un difficile doppiaggio per un doppio cambio di traiettoria, e problemi ai freni del concorrente che lo precedeva, sfiora l'incidente ed è costretto a mettere due ruote sull'erba a 270 km.orari in frenata sul rettifilo del traguardo. Camassa si intraversa, ma anche con un po' di fortuna riesce a rientrare in pista e mantenere l'auto per affrontare la esse successiva. Purtroppo questa manovra gli fa perdere oltre 5 secondi sul giro che gli pregiudicano la 2° posizione. In ogni caso ottimo week end, e campionato riaperto. La prossima gara, sabato 22 luglio a Magione (PG). Da rilevare la vittoria dell'Assoluta del bravissimo Malizia su Ferrari 488 turbo e l'ottima performance di Sestini anche lui alla guida delle nuove 488 turbo. Per il Trofeo Superfast invece, vittoria del solito Paoletti su 458 Speciale seguito dal bravo Max Froio e ottimo terzo Luca Vergoni anche loro su Ferrari 458 Speciale In evidenza Scabini con la 458 Speciale, Farina su 430 f1 e il francese Olivier Folonneau su Scaglietti adeguatamente allestita... Il barese Tony Camassa anche quest'anno proverà a confermarsi al vertice del Daytona dopo la vittoria nel 2015 e ottimo 2° del 2016 , ma sa che Malizia , Sestini e l'elegante Levy lottano per lo stesso obbiettivo e in questo momento sono se pur distanziati , per pochi punti avanti in classifica . Il Trofeo Ferrari Club Italia terminerà con l'ultima gara a settembre a Vallelunga.

Torna su
BariToday è in caricamento