ADL a Bari: incontro con Decaro per lo stadio. DAZN nuovo sponsor?

Blitz del patron del Bari in città: incontro con Decaro per limare i dettagli relativi alla presa in carico del San Nicola. Capitolo sponsor: sembra vicino l'accordo con la piattaforma di streaming DAZN

Antonio Decaro e Aurelio De Laurentiis

Aurelio De Laurentiis, presidente onorario e proprietario dell'SSC Bari, nella giornata di ieri è stato in città. A Bari ha incontrato, come di consueto, il primo cittadino Antonio Decaro. I due hanno discusso relativamente allo stadio San Nicola, limando gli ultimi dettagli affinché la nuova società possa prendere effettivamente possesso dell'impiento. La concessione del Comune verrà rinnovata gratuitamente al club di ADL che però si accollerà le spese di manutenzione ordinaria.

Accordo con DAZN?

Parallelamente alle faccende logistiche e sportive (la squadra che farà rientro a Bari il 4 settembre è ancora un cantiere), la famiglia De Laurentiis è a lavoro per trovare nuovi sponsor per rendere solido il progetto societario. Secondo alcune indiscrezioni emerse nelle scorse ore il Bari sarebbe molto vicino a chiudere un accordo con DAZN, neonata piattaforma per lo streaming delle partite. Il logo della società facente capo al Gruppo Perform potrebbe così apparire sulle divise biancorosse (che saranno firmate da Kappa, mentre c'è ancora riserbo sul logo) in qualità di sponsor e a quel punto sarebbe concreta anche la possiblità di una copertura televisiva delle gare del Bari.

Oggi i gironi di Serie D

Per quanto proprietà, addetti ai lavori e tifosi sperino ancora nella possibilità di ripartire dalla Serie C, come è stato puntualizzato tante volte, lo scenario più concreto per il Bari è quello di una ripartenza dalla Serie D. E proprio il campionato dei dilettanti conoscerà oggi la composizione dei suoi gironi. Per il Bari sembra improbabile un inserimento nel girone con squadre pugliesi e campane. Verosimilmente i biancorossi verranno inseriti o nel girone Abruzzo-Marche-Molise, oppure in quello di Lazio e Sardegna. Tutto ciò, avverrà comunque in attesa del 7 settembre, giorno in cui il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI emanerà la sentenza sui ricorsi presentati da diverse squadre contro la B a 19. L'eventuale ripristino della B a 22 squadre avrebbe certamente delle conseguenze sul campionato di Serie C, che a quel punto si troverebbe con meno squadre rispetto alle 60 previste dal format. In tal caso il Bari e altre società appartenenti a piazze importanti come Avellino e Messina, potrebbero sperare nell'ammissione in deroga al campionato di terza serie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

  • Emiliano fa il punto sull'epidemia covid: "In Puglia indice rt a 1,06. Da noi 15 giorni di ritardo per riapertura scuole"

Torna su
BariToday è in caricamento