menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Kingsley Boateng

Kingsley Boateng

Boateng: "Devo ancora migliorare molto. Camplone? Crede in me"

L'esterno è intervenuto in conferenza stampa: "A La Spezia annullato un gol buono, nel calcio può succedere. Camplone? Ci fa giocare con la palla a terra e crede che io possa essere utile anche dall'inizio"

Se a La Spezia il direttore di gara non gli avesse annullato un gol regolare Kingsley Boateng avrebbe trovato la sua prima rete stagionale. Un gol che, se convalidato, non solo avrebbe messo in discesa la partita per il Bari, ma avrebbe senz'altro conferito più fiducia all'attaccante dell'under 21 azzurra.

L'ex Milan è un ragazzo con grandi potenzialità fino ad ora espresse solo in parte e potrebbe essere uno dei primi giocatori del Bari a beneficiare del cambio di guida tecnica, visto che Camplone gli ha subito dato fiducia. Di questo e di altri argomenti ha parlato in conferenza stampa nel primo pomeriggio.

Ecco le sue risposte ai cronisti presenti:

Sei stato preferito a Sansone nell'undici titolare. Sei contento?
"Il mister mi ha scelto dall'inizio, ho provato a fare il meglio. Purtroppo non siamo riusciti a vincere ma abbiamo già messo in campo qualcosa delle richieste che ci ha fatto il nuovo allenatore".

Cosa manca ancora al Bari?
"Direi che ci manca un po' di concretezza. Dobbiamo trasformare in gol le occasioni che costruiamo e cercare di farlo attraverso il bel gioco".

Cosa rispondi a chi dice che devi migliorare tecnicamente
"So quali sono i miei limiti ci stiamo lavorando su. Devo crescere molto nell'ultimo passaggio e nelle conclusioni"

Cos'è cambiato con Camplone?
"Con Nicola puntavamo ad arrivare in porta senza un vero e proprio fraseggio, mentre con Camplone proviamo a farlo tenendo palla. E' arrivato da poco ma stiamo provando a mettere in pratica già i suoi insegnamenti"

Ti spieghi come mai Nicola non ti vedesse tra i titolari?
"Nicola mi vedeva come l'uomo in più, quello che poteva cambiare la partita a gara in corso. Camplone crede che possa essere utile dall'inizio"

In quale posizione ti trovi meglio: da esterno o da seconda punta?
"In entrambi i ruoli, quando hai un'identità di gioco precisa non conta troppo il ruolo"

Sabato c'è il Vicenza: può essere la gara della svolta?
"Lo spero proprio, l'anno scorso fu la gara che mi ha lanciò. Spero che dopo le ultime prestazioni non positive sia la partita che può dare il là a una svolta positiva".

Hai mai pensato di lasciare Bari?
"Il mio procuratore fa il suo lavoro io il mio. Ho sempre dato il massimo, normale che quando uno non gioca può pensare a trovare spazio anche in altre piazze".

Ti hanno tolto un gol buono a La Spezia...
"Il gol era regolare, Rosina non aveva chiesto la distanza, è stato un errore dell'arbitro. Ma nel calcio si possono verificare anche queste situazioni. Certo sarebbe stato meglio non fosse capitato".

Sei d'accordo con chi dice che le prossime partite che vi aspettano sono 20 finali?.
"Sono d'accordo, non possiamo perdere altri punti per strada. Ogni partita dev'essere decisiva".

Le prossime quattro partite (Vicenza, Pescara, Crotone e Avellino ndr) possono essere decisive...
"Sono importanti ma sono tutte importanti, ogni match vale tre punti, vanno affrontate con serenità"

Differenze con Nicola?
"Il gioco parte da dietro con dei meccanismi che abbiamo chiari in mente, Camplone vuole una manovra ben costruita già da dietro, si gioca più con la palla a terra".

Il Bari ha cambiato mentalità?
"Sì, credo che il mister conosca le nostre qualità ma sa che la mentalità fa la differenza. Qualcosa già si è visto con lo Spezia... Se l'arbitro non avesse annullato il gol saremmo qui a parlare di un'altra storia".

Siete calati nella ripresa: avete accusato il richiamo di preparazione?
"Sono cambiati i metodi di lavoro, normale si possa accusare. La fatica però arriva soprattutto nella testa, per quella fisica siamo allenati"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento