Sport

Campionati mondiali di Coastal Rowing, bene gli italiani

Nella prima giornata di gara svoltasi ieri sei formazioni italiane si sono qualificate per le finali, in programma oggi. Tra gli altri, qualificati per il doppio maschile la Pro Monopoli e due euipaggi del Cus Bari

E' stata una giornata fortunata per i club italiani, quella che ha visto ieri l'inaugurazione dei  campionati mondiali di Coastal Rowing a Bari. Sei i titoli in palio (singolo, doppio e quattro di coppia, maschile e femminile) per un evento sportivo di grande importanza che vede la partecipazione di 545 atleti provenienti da diciannove nazioni.

Nel quattro di coppia avanzano le Fiamme Gialle nella prima batteria di qualificazione, anche grazie alla prova del barese Domenico Montrone. Alle finali, che si terranno oggi, si è qualificato il Cus Bari, oltre al Cus Pavia (nella cui imbarcazione c'é il barese Dario Del Vecchio). Nelle finali del doppio maschile, invece, ci saranno Pro Monopoli e due equipaggi del Cus Bari, dopo la buona performance nelle qualificazioni di ieri.

La Fisa, la federazione internazionale, ha elogiato il comitato organizzatore barese: "Ad una cornice di gara spettacolare si è aggiunto un vento ottimale, per il canottaggio di costa - ha commentato Pasquale Triggiani, coordinatore del Mondiale di Coastal Rowing - Ottima l'affluenza, sia al Villaggio 'Terra di Bari' alla rotonda Giannella, sia al villaggio degli atleti di Pane e Pomodoro". Entusiasta anche il commento di Stefano Ottazzi, responsabile federale Coastal Rowing: "Oggi si è visto cosa sono stati capaci di fare assieme due circoli di grande tradizione come Barion e Cus".

Il programma di oggi prevede le finali B a partire dalle 8, le finali A maschili dalle 11.20 e femminili dalle 13. Il percorso sarà più lungo rispetto alle batterie: sei chilometri, invece dei 4,8 coperti oggi. La cerimonia di chiusura e premiazione al Cus Bari avrà inizio alle 19.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati mondiali di Coastal Rowing, bene gli italiani

BariToday è in caricamento