rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sport

Lancio di petardi e fumogeni durante la gara con l'Avellino, multa di 5mila euro per il Bari

Sul sito della società la comunicazione ufficiale, con l'appello ai sostenitori: "Sanzione che aggrava ulteriormente la difficile situazione economica della squadra. Evitate questi gesti"

Una sanzione di 5mila euro per il lancio di petardi e l'accensione di fumogeni durante la partita con l'Avellino al San Nicola. Di certo non una buona notizia per il Bari, costretto a pagare un'ammenda "che, in questo momento difficile, aggrava ulteriormente la situazione economica sottraendo importanti risorse finanziarie necessarie per la normale gestione societaria".

A darne notizia è un comunicato pubblicato sul sito dell'As Bari, con un appello diretto ai tifosi a non commettere gesti che si ripercuotono in maniera negativa sulla squadra. "Dal Tribunale di Bari, ai curatori, alla squadra, ai fedelissimi tifosi biancorossi, - si legge nel comunicato - tutti sono chiamati a fare la propria parte per salvaguardare il futuro del Bari. Coloro che non lo fanno arrecano solo un danno e vanificano gli sforzi di quanti hanno a cuore le sorti della squadra. Pertanto, si invitano i sostenitori a non commettere simili gesti che, oltretutto, costituiscono prova diretta del possesso di tali strumenti ed espongono i responsabili alle sanzioni penali e amministrative previste dalla legge".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancio di petardi e fumogeni durante la gara con l'Avellino, multa di 5mila euro per il Bari

BariToday è in caricamento