Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Uno scatto per dire no al razzismo, anche i giocatori del Bari con Dani Alves

Dopo la triste vincenda degli insulti razzisti al campione brasiliano del Barcellona, anche i biancorossi esprimono la loro solidarietà. La foto postata su Facebook da Daniele Sciaudone

Fotografati mentre mangiano una banana, mentre su una lavagna alle loro spalle campeggia la scritta "No al razzismo". Anche i giocatori del Bari hanno aderito alla campagna di solidarietà lanciata sui social network dopo il triste episodio di razzismo ai danni di Dani Alves, campione brasiliano del Barcellona.

Durante la sfida contro il Villareal, il calciatore è stato vittima di insulti razzisti da parte di alcuni tifosi, che sono arrivati anche lanciare una banana in campo (GUARDA IL VIDEO). Ma Alves ha risposto all'offesa con un gesto semplice, ma di grande effetto: ha raccolto la banana e l'ha mangiata, prendendosi gioco di chi l'aveva lanciata. La sua reazione allo stupido gesto ha provocato sui social network una vera e propria ondata di solidarietà (e indignazione).

Su Twitter è nato l'hashtag #somostodosmacacos, "siamo tutti scimmie", mentre il compagno di squadra e di nazionale di Alves, Neymar, sul suo profilo Instagram ha postato una foto che lo ritrae insieme al figlio con in mano una banana. "Per dare il mio contributo perché tutto questo finisca - ha scritto l'attaccante - ho deciso di fare come Dani Alves. Se anche voi la pensate così, fatevi fotografare mentre mangiate una banana e usiamo quello che loro hanno contro di noi a nostro favore".

Un appello che ha raccolto tantissime adesioni, da parte sportivi, politici, persone famose e non. Tra loro, anche Daniele Sciaudone e compagni, che hanno postato la loro foto su Facebook.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno scatto per dire no al razzismo, anche i giocatori del Bari con Dani Alves

BariToday è in caricamento