menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppa Italia - Palermo-Bari 1-0: galletti tutto cuore, la beffa arriva in extremis

Biancorossi eliminati al termine dei supplementari dopo un goal di Chochev nel recupero del secondo extra-time. Prova di grande generosità dei ragazzi di Stellone, rimasti in 10 nell'ultima mezz'ora

Il Bari esce esce sconfitto a testa altissima dalla sfida del Barbera contro il Palermo. I biancorossi si sono dovuti arrendere in extremis ai padroni di casa dopo il goal di Chochev al termine del secondo tempo supplementare, e sono stati eliminati dalla Coppa Italia.

Nonostante la sconfitta, la prova globale dei galletti è stata molto positiva: indicazioni confortanti sono giunte in particolare dalla difesa, concentrata per tutta la partita, e beffata soltanto alla fine da una conclusione deviata. Promosso anche il centrocampo con l'ottimo lavoro di Romizi e Valiani in mediana e Sabelli (schierato da esterno alto) e Martinho sulle fasce. Davanti, invece, sono da perfezionare  i movimenti dei due attaccanti. Al fischio finale, tuttavia, Stellone può ritenersi ampiamente soddisfatto della prova dei suoi, soprattutto dal punto di vista caratteriale, considerata anche la capacità di tenere testa ad una squadra di categoria superiore con un uomo in meno.

Quando le gambe saranno meno imballate e la rosa sarà puntellata con gli ultimi innesti il tecnico romano potrebbe finalmente avere tra le mani una squadra in grado di dire la sua nel prossimo campionato di Serie B.

LA PARTITA - L'inizio di gara è blando, con le due squadre che si studiano evitando di prendere eccessivi rischi. Al 12' arriva il primo brivido per i biancorossi: Aleesami si presenta a tu per tu con Micai ma conclude addosso al portiere, poi con qualche affanno Di Noia riesce a liberare. Sul successivo corner il colpo di testa di Balogh finisce fuori di poco. Al 28' è ancora una volta il norvegese di origini marocchine Aleesami a provarci con una sortita personale conclusa con un tiro d'esterno di poco sul fondo. Il Bari si rende finalmente pericoloso al 37' con Maniero, ben imbeccato con un lancio rasoterra tra le maglie dei difensori palermitani. La conclusione dell'attaccante campano, però, è imprecisa e priva di potenza. Pochi minuti più tardi è Monachello ad essere lanciato a rete ma Posavec si oppone al suo destro con un gran riflesso. E' l'ultima occasione di un primo tempo non bellissimo, soprattutto a causa della grande prudenza tattica delle due squadre.

In avvio di ripresa il Palermo parte con maggiore aggressività rispetto al primo tempo e si fa vedere con delle iniziative di Balogh e Bentivegna, il cui cross deviato per poco non mette fuori causa Micai. Il Bari prova a rispondere con una trama sull'asse Martinho-Monachello, ma la conclusione del giovane attaccante finisce fuori. Al 55' rischiano i biancorossi: Di Noia lascia troppo spazio a Bentivegna, il fantasista rosanero lascia partire un sinistro a giro che termina fuori di pochissimo. Al 66' Monachello per poco non approfitta di un'ingenuità di Vitiello, ancora una volta Posavec è decisivo. Pochi minuti più tardi è la formazione di casa a sfiorare il goal con un destro secco di Bentivegna sul quale è molto bravo a distendersi Alessandro Micai. I siciliani insistono con Gazzi la cui conclusione da fuori viene deviato e arriva smorzato dalle parti del portiere barese. A un quarto d'ora dallla fine Stellone prova a cambiare ritmo alla gara inserendo Boateng per Monachello e Fedato per Sabelli. Positiva la prova del terzino romano, schierato come esterno alto. L'ultima frazione è contraddistinta dalla stanchezza dilagante per entrambe le squadre. A 3' dal termine Rajkovic va vicino al vantaggio con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. In pieno recupero Lazaar sguscia sulla fascia destra, Cassani, già ammonito è costretto al fallo e a lasciare in 10 i suoi per i supplementari. I 90' regolamentari terminano 0-0: con grande dispiacere dei 22 in campo si va ai supplementari.

L'avvio dei supplementari vede l'ingresso di Defendi al posto di uno stremato Maniero e subito un'occasione creata da Boateng, sulla cui conclusione da distanza ravvicinata fa ancora una volta buona guardia Posavec. Al 93' Lazaar ricava lo spazio per la conclusione e calcia con il destro, Micai para senza affanni. Il marocchino ci riprova pochi istanti più tardi, questa volta col suo piede preferito, la conclusione però termina sul fondo. Ballardini inserisce anche l'ex primavera Lo Faso che si ritaglia subito un'occasione con un tiro da fuori area. Nel secondo extra-time il Bari guadagna un'ottima punizione dal limite per un fallo su Fedato, il tiro di Di Cesare, però, è potente ma non inquadra la porta. I ragazzi di Stellone resistono stoicamente fino al 120' ma proprio nel recupero vengono beffati da una conclusione deviata di Chochev.

Il tabellino di Palermo-Bari 1-0 (d.t.s.)

PALERMO (3-4-3) - Posavec; Goldaniga, Vitiello, Rajkovic; Morganella (61' Cionek), Chochev, Gazzi, Aleesami; Bentivegna (73' Lazaar), Nestorovski, Balogh (100' Lo Faso). A disp.; Marson, Fulignati, Andelkovic, Gonzalez, Toscano, Giuliano, Pezzella. All.: Ballardini

BARI (4-4-2) - Micai; Cassani, Tonucci, Di Cesare, Di Noia; Sabelli (75' Fedato), Romizi, Valiani, Martinho; Maniero (91' Defendi), Monachello (72' Boateng) A disp.: Gori, Faggiano, Turi, Gomelt, Daprelà, Moras, Castrovilli, Yebli. All.: Stellone

Arbitro: Doveri (sez. Roma 1).
Marcatori: 121' Chochev (P)
Ammoniti: Cassani (B), Morganella (P). Gazzi (P), Aleesami (P), Lo Faso (P), Fedato (B)
Espulsi: 90+3' Cassani (B) per doppia ammonizione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento