Sport

Bari, ancora una sconfitta immeritata. Adesso occhio alle vicende societarie

Ancora una buona prova del Bari che perde di misura a Palermo dopo esser passato in vantaggio. Adesso tutta l'attenzione dei biancorossi si sposta sul versante societario

Ancora una buona prova del Bari che, dopo l'immeritata sconfitta di domenica scorsa contro la Roma, rimane nuovamente a bocca asciutta contro il Palermo. I galletti perdono 2-1 dopo esser anche passati in vantaggio con Bentivoglio. Ora, però, tutta l'attenzione si sposta sull'attesa relativa alla decisione per il futuro societario.


PRIMO TEMPO - Il primo squillo è dei padroni di casa col capitano Miccoli: Padelli si fa trovare subito pronto a mettere in corner il destro dalla distanza dell'attaccante leccese. Al primo sussulto, però, il Bari passa: siamo all'8° quando su un cross da destra la difesa del Palermo dorme, Sirigu esce male su Gazzi che riesce a fare una sponda al centro per Bentivoglio che tutto solo a due passi della porta appoggia in rete il pallone dell'1-0 ospite. Al quarto d'ora ci prova Kasami dal limite sugli sviluppi di un corner non centrando però lo specchio della porta barese. Al 18° è ancora Miccoli a provarci dalla distanza sfiorando il palo alla destra di Padelli. Al 24° Parisi impegna Sirigu su calcio di punizione con il numero uno rosanero che mette in tuffo in corner. Dopo tentativi velleitari di Donati e Pinilla, è lo stesso attaccante cileno a sfiorare il pari al 34° con un colpo di testa imperioso su cross di Bovo ma la palla termina di poco al lato. Il pari rosanero si concretizza al 39°: Belmonte perde palla sulla trequarti e Pinilla serve Miccoli (in fuorigoco) mettendolo a tu per tu con Padelli. Per il numero 10 rosanero è semplicissimo trafiggere il portiere del Bari per l'1-1 dei padroni di casa, risultato con il quale si chiude il primo tempo.

SECONDO TEMPO - Il primo tentativo degno di nota della ripresa è di Romero che al 50° impegna Sirigu con un sinistro un po' troppo debole. Tre minuti dopo, però, il copione delle ultime gare viene nuovamente confermato: il neoentrato Ilicic lascia partire un cross da sinistra sul quale l'intera difesa biancorossa sonnecchia. Sul secondo palo è appostato tutto solo Bovo che appoggia in rete il facile pallone del 2-1. Due minuti più tardi Miccoli sfiora il 3-1 ma, dopo essersi bevuto Kopunek, calcia incredibilmente alto da un paio di metri da Padelli. Sul capovolgimento di fronte lo stesso Kopunek sfiora il 2-2 dopo una tambureggiante azione di Huseklepp ma lo slovacco trova il miracolo di Sirigu sul piatto destro a botta sicura. Al 63° Ilicic sfiora il palo con un sinistro dal limite ma sessanta secondi più tardi il capitano rosanero Miccoli fa una figuraccia: su un calcio di rigore sacrosanto decretato per fallo di Padelli su Darmian, il numero dieci leccese prova il cucchiaio con il portiere barese che resta in piedi e blocca senza difficoltà. All'80° il Bari sfiora l'incredibile pari: Bentivoglio lancia il neoentrato Ghezzal a tu per tu con Sirigu. L'algerino prova a segnare con un improbabile pallonetto di esterno destro servendo involontariamente Huseklepp sul secondo palo. Il pallone è, però, leggermente lungo per il norvegese e in spaccata il numero 22 biancorosso non riesce a trovare lo specchio della porta. Di fatto si chiude qui una gara ancora ben giocata dal Bari che, nonostante la sconfitta, ha il merito di onorare fino alla fine il campionato. Per il Palermo, un successo inutile ai fini di classifica ma buono per far salire il morale in vista della semifinale di ritorno di coppa Italia

TABELLINI

PALERMO (4-3-2-1): Sirigu; Darmian, Munoz, Bovo, Garcia (73' Carrozzieri); Bacinovic, Nocerino, Acquah; Kasami (46' Ilicic), Miccoli; Pinilla (46' Hernandez). A disposizione: Benussi, Andelkovic, Liverani, Kurtic.

BARI (4-3-1-2): Padelli; A.Masiello, Rossi, Belmonte, Parisi; Kopunek, Donati (69' Ghezzal), Gazzi; Bentivoglio; Huseklepp (81' Grandolfo), Romero (75' Rivas). A disposizione: Perina, Rinaldi, Raggi, Almiron.

Reti: 8'Bentivoglio (B), 39' Miccoli (P), 53' Bovo (P)
Espulsi: Nessuno
Ammoniti: Munoz (P), Kopunek (B), Padelli (B)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari, ancora una sconfitta immeritata. Adesso occhio alle vicende societarie

BariToday è in caricamento