Sport

Pescara-Bari 1-2 | Bari bravo e fortunato. Super gol di Bellomo

Un Bari cinico e fortunato espugna a sorpresa l'Adriatico di Pescara battendo per 2-1 l'undici di Zeman. All'iniziale rete di Immobile hanno risposto Scavone e Bellomo, autore di un gol fantastico da centrocampo

Nella partita segnata dal ricordo di Franco Mancini, ex portiere biancorosso dal 1997 al 2000 e impegnato come preparatore dei portieri proprio nelle fila degli abruzzesi fino all'infarto che lo ha portato via ieri, il Bari a sorpresa vince a Pescara una partita dominata dagli abruzzesi. Il finale è di 2-1 in favore dei biancorossi, capaci di rimontare l'iniziale gol di Immobile grazie alle marcature di Scavone e Bellomo, autore di uno strepitoso gol da centrocampo.

IL MATCH - Dopo la commozione e il minuto di silenzio per la scomparsa di Franco Mancini, la gara comincia con il Pescara che parte con il piede sull'acceleratore: al 6', sugli sviluppi di un corner, Verratti mette in porta Insigne con un filtrante precisissimo. Il numero undici biancoceleste, però, è stoppato benissimo da Lamanna che in uscita bassa chiude lo specchio della porta sventando in corner. L'appuntamento con il vantaggio abruzzese, comunque, è solo rimandato visto che all'8' il Pescara sblocca la gara: con un'azione di prima tutta in verticale, Nielsen prima e Insigne poi contribuiscono a mettere a tu per con Lamanna bomber Immobile. L'attaccante scuola Juventus si dimostra ancora una volta cecchino infallibile e con un preciso rasoterra scrive il suo 23mo gol in campionato. Il Bari soffre ma, inaspettatamente, pareggia al 20': Garofalo va via a sinistra e lascia partire un cross sul secondo palo sul quale Defendi trova una volèè potentissima respinta bene da Anania. Sul pallone vagante, però, si fionda Scavone che piazza il tap-in che vale l'1-1. Il Pescara reagisce e al 29' il solito Verratti serve capitan Sansovini che prova a scavalcare di testa con un pallonetto Lamanna ma la sfera termina alta. La partita è a senso unico con il Bari che si limita a provare qualche veloce ripartenza ma, nonostante il netto dominio territoriale dei 'delfini', Lamanna non corre altri pericoli fino al 46': Insigne sguscia via a Claiton e serve al centro un pallone d'oro a Sansovini il quale spreca in modo incredibile colpendo la traversa a botta sicura. Il primo tempo, quindi, termina con un pareggio che sta stretto agli abruzzesi.

La ripresa parte con lo stesso spartito del primo tempo: Pescara arrembante e Bari chiuso a riccio. Al 52' ci vuole un super Lamanna per impedire il nuovo vantaggio abruzzese: un imprendibile Verratti serve in profondità Insigne che, ad una manciata di metri da Lamanna, colpisce di testa trovando l'incredibile respinta d'istinto del numero uno biancorosso. Sulla respinta, poi, lo stesso Insigne, in condizioni precarie di equilibrio, mette al lato. Come accaduto nel primo tempo, però, il Bari in difficoltà va in gol: al 55', su una ripartenza guidata da Stoian, Bellomo segna un 'gollazo' con un pallonetto da centrocampo che trafigge Anania, colto lontano dai pali. Al 69' i galletti cercano addirittura il tris con una conclusione di De Falco da fuori potente ma centrale, alzata in corner da Anania. Il Pescara torna ad attaccare e al 75' sfiora il pareggio: Soddimo fa da sponda per Immobile che colpisce di testa a botta sicura trovando il salvataggio sulla linea di Cavanda. Il Bari si difende con l'intero organico e l'ultima occasione pescarese arriva all'89': Insigne si libera in area di rigore e calcia di destro sul primo palo trovando la risposta decisiva di piede del bravissimo Lamanna. La furia agonistica degli abruzzesi si spegne qui e il Bari, inaspettatamente, espugna l'Adriatico vincendo per 2-1.

LA SVOLTA DEL MATCH - L'atteggiamento ultradifensivo del Bari e le invenzioni personali hanno fornito la svolta del match. Il Pescara, infatti, ha sofferto la difesa ad oltranza dei galletti e le susseguenti ripartenze in campo aperto che hanno portato prima all'azione dell'1-1 e, nella ripresa, al fantastico gol di Bellomo.

TABELLINO

PESCARA(4-3-3) - Anania; Zanon, Brosco, Capuano, Balzano(62'Bocchetti); Nielsen(72'Soddimo), Verratti, Kone; Sansovini(62'Caprari), Immobile, Insigne. A disposizione: Ragni, Romagnoli, Togni, Maniero. Allenatore: Zdenek Zeman.

BARI(4-3-3) - Lamanna; Cavanda, Borghese, Claiton, Garofalo(46'Polenta); De Falco, Bogliacino, Scavone; Defendi, Stoian(65'Albadoro), Bellomo(72'Kutuzov). A disposizione: Koprivec, Galano, Rivaldo, Simon. Allenatore: Vincenzo Torrente

Arbitro: Ostinelli di Como

Reti: 8'Immobile(P), 20'Scavone(B), 55'Bellomo(B)

Espulsi: Nessuno

Ammoniti: Zanon(P), Kone(P), Garofalo(B), Defendi(B), Bellomo(B), Verratti(P), De Falco(B)

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Bari 1-2 | Bari bravo e fortunato. Super gol di Bellomo

BariToday è in caricamento