Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport

L'acquisto di Cianci fa sognare i tifosi: "Finalmente un barese con la maglia del Bari"

Pietro Cianci è nuovo calciatore del Bari. L'attaccante che ha giocato la prima metà della stagione nel Potenza dopo un lungo corteggiamento da parte dei biancorossi è tornato a giocare nella sua città

Il nome di Pietro Cianci nelle ultime ore è rimbalzato a destra e a manca sui media locali e in tutto l'ambiente biancorosso. Il ragazzone alto 196 cm originario della Città Vecchia, dopo giorni di complicate trattative è diventato ufficialmente un calciatore del Bari. O forse è meglio dire "è tornato" ad essere un calciatore del Bari.

Sì, perché Pietro con i Galletti aveva fatto quasi tutta la trafila delle giovanili salvo poi essere scartato come è successo a tanti altri ragazzi. Una delusione tale che quasi lo aveva portato a smettere con il calcio, se non fosse stato per chi ha creduto nel suo talento e lo ha convinto a non desistere. Dopo l'addio forzato ai colori biancorossi è iniziato un lungo girovagare per l'Italia che lo ha portato a passare per Livorno, Varese, Vercelli, Andria, Sassuolo, Reggio Emilia, Siena, Teramo, Carpi e Potenza. Una decina di maglie diverse e tanta gavetta prima di tornare nella sua città per indossare i colori della squadra per cui ha sempre fatto il tifo e che lo ha fortemente voluto per rinforzare il suo attacco (per prenderlo è stata fatta un'operazione abbastanza complessa che ha coinvolto quattro squadre).

Un bel pezzo di strada da quando insieme ai suoi amici passava intere giornate a giocare a pallone nella piazzetta sotto la Muraglia di Bari Vecchia conosciuta come 'U Scaffuat', sognando magari di ripercorrere le orme di un altro figlio del Borgo Antico arrivato nel calcio che conta come Antonio Cassano (o almeno di fare un'onesta carriera come quella del cugino Nicola Bellomo, cinque anni più grande, ex Bari oggi alla Reggina). Nel pieno della maturità calcistica (compirà 25 anni il prossimo 2 febbraio), Cianci diventa un giocatore del Bari, portando in squadra quella baresità tante volte invocata dai tifosi. "Finalmente un barese con la maglia del Bari" scrivono in tanti sui social, convinti che rappresentare in campo la propria città possa costituire un valore aggiunto.

Autore di 10 reti nella prima metà di stagione con il Potenza, un bottino che fino alla scorsa giornata lo rendeva il capocannoniere del Girone C, Pietro Cianci è stato scelto dal Bari per sostituire il partente Montalto, ceduto alla Reggina dopo metà stagione. Con Antenucci, che lo ha sorpassato in vetta alla classifica dei cannonieri grazie alla doppietta realizzata contro la Virtus, costituirà una coppia da oltre 20 gol in campionato, proprio quello che serve alla squadra di Auteri per provare a colmare il gap con la Ternana che ad oggi è di 8 punti e rende difficile sognare una promozione diretta.

I sogni però non sono irrealizzabili, specialmente se dietro c'è la Tenacia e la voglia di non mollare, la prova è proprio ciò che è successo a Cianci che è riuscito nell'impresa di tornare a Bari dalla porta principale. Bellissime le sue prime immagini al San Nicola, quando visibilmente emozionato ha salito le scale che lo hanno portato sul manto erboso. "Mi sembra di sognare, è una sensazione inspiegabile - le sue prime parole -. L’ho detto tante volte: per un barese, giocare con questa maglia, è un sogno che si avvera. Camminare sull’erba del San Nicola, dove da piccolo facevo il raccattapalle, è da brividi. Fa effetto vederlo vuoto, ma è sempre un’emozione forte".

Poi la promessa: "Cercherò di dare il massimo è ovvio, le motivazioni sono fortissime. Spero di riuscire a ripetermi dopo una buona prima parte di stagione a Potenza, magari fare anche meglio con la maglia biancorossa. In squadra c’è un certo Antenucci, un fuori categoria che con il Bari sta facendo la differenza, ma al di là dei gol che potremo fare, sarà importante portare il Bari via da questa categoria. Sono contento e tranquillo. Ho conosciuto il DS e il Mister, ora non vedo l’ora di iniziare a lavorare con i nuovi compagni. Dovremo farci trovare pronti ogni domenica e approfittarne nel caso in cui davanti a noi facciano passi falsi".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'acquisto di Cianci fa sognare i tifosi: "Finalmente un barese con la maglia del Bari"

BariToday è in caricamento