Martedì, 19 Ottobre 2021
Sport

Pisa-Bari, si gioca: trovato l'accordo per la cessione del club nerazzurro

I toscani passeranno dalla famiglia Petroni al gruppo Corrado. Scongiurato il pericolo di disordini da parte dei tifosi che avevano minacciato di impedire la partita col Bari

Arrivano novità importanti sul futuro societario dell'A.C. Pisa 1909, prossimo avversario del Bari. La famiglia Petroni, proprietaria del club che versa in gravi difficoltà economiche, ha finalmente deciso di accettare l'offerta del gruppo Corrado per la cessione della società. Scongiurato dunque il pericolo di rinvio della partita in programma venerdì 9 dicembre contro i galletti, un'ipotesi ventilata dal tifo organizzato pisano, disposto a tutto pur di non veder naufragare la propria squadra del cuore. Gattuso e i suoi si preparano ad ospitare i pugliesi in un clima ben più disteso rispetto a quanto apparisse in settimana. 

IN TOSCANA SENZA BASHA - Contro i toscani Stefano Colantuono dovrà fare a meno di Migjen Basha: l'albanese è stato appiedato per due turni dalla giustizia sportiva a seguito del fallo di mano con cui ha evitato il goal della Salernitana nella partita di sabato scorso. Un'azione non ravvisata dal direttore di gara ma non sfuggita all'occhio della prova tv. Un'assenza pesante, visto che l'ex Toro era uno degli uomini più in forma dei biancorossi, e che va a sommarsi alle già pesanti defezioni di Sabelli (uscito malconcio dalla sfida con i granata), Ivan, Monachello e Martinho. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Bari, si gioca: trovato l'accordo per la cessione del club nerazzurro

BariToday è in caricamento