Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport

Il presidente della Figc Gravina in visita a Bari: incontri con Emiliano e Decaro

"Il rinnovamento generale - ha proseguito il numero uno di via Allegri - passa da due elementi strategici: investire nella formazione della classe dirigente del calcio italiano, a tutti i livelli; definire in tempi brevi il progetto che dia finalmente stabilità ai nostri campionati e sostenibilità economica al nostro mondo"

Il tour del presidente della Figc Gabriele Gravina presso i Comitati Regionali della Lega Nazionale Dilettanti e nei coordinamenti del Settore Giovanile e Scolastico fa tappa a Bari. Il dialogo con i rappresentanti territoriali del calcio italiano prosegue senza sosta, ascoltando, da un lato, esigenze e preoccupazioni sullo stato di salute del movimento dilettantistico e giovanile, e ricevendo, dall'altro, suggerimenti e proposte per il futuro. Prima di confrontarsi con i consiglieri regionali, i delegati provinciali e quelli assembleari del Comitato pugliese, insieme al numero uno del calcio regionale Vito Tisci, Gravina ha incontrato il governatore Michele Emiliano e il sindaco di Bari Antonio Decaro. Il presidente federale, tenendo fede all'impegno preso durante l'Assemblea elettiva dello scorso febbraio, ha affrontato i temi d'attualità ribadendo come l'attuale governance sia "aperta a tutti e sempre in movimento, molto vicina al calcio di base per offrire soluzioni alla crisi generata dalla pandemia". 

"Il rinnovamento generale - ha proseguito il numero uno di via Allegri - passa da due elementi strategici: investire nella formazione della classe dirigente del calcio italiano, a tutti i livelli; definire in tempi brevi il progetto che dia finalmente stabilità ai nostri campionati e sostenibilità economica al nostro mondo". La redistribuzione più equa delle risorse a disposizione rappresenta un argomento irrinunciabile e servirà per sostenere la riforma che ha in mente Gravina: "Lavoriamo sui costi di gestione, raffreddiamo il sistema attraverso la creazione di categorie cuscinetto per poi introdurre il semiprofessionismo". Nel piano studiato dal presidente federale sarà fondamentale responsabilizzare proprio i Comitati Regionali "con un maggior decentramento amministrativo e una rappresentanza federale più incisiva; nel frattempo ho ribadito l'impegno assunto negli altri Comitati di rifondere le società di quanto sostenuto per usufruire di servizi non erogati a causa del blocco delle attività". "Andiamo avanti con determinazione e coraggio, come abbiamo fatto durante la pandemia, senza questa volontà la coppa europea non l'avremmo mai portata a casa", così ha esortato Gravina i rappresentanti del Consiglio direttivo del Comitato Regionale Puglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente della Figc Gravina in visita a Bari: incontri con Emiliano e Decaro

BariToday è in caricamento