Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Il Bari si presenta al San Nicola. Obiettivo: cancellare il segno meno in classifica

Contro il Brescia Alberti ritrova Fedato e Fossati, ma deve rinunciare a capitan Defendi squalificato. Confermata la difesa a 3, ma dubbio sul numero di attaccanti. Giampaolo punta ancora sul 4-2-4 e sui gol dell'Airone Caracciolo

Francesco Fedato

Vincere per onorare al meglio l’esordio dinanzi al proprio pubblico, e soprattutto per cancellare l’angosciante segno meno in classifica. Il Bari sogna di poter dare continuità alla buona prestazione di Reggio, ospitando un’altra squadra dalle ambizioni importanti, il Brescia di Giampaolo, che cercherà di prendere in Puglia i punti persi nell’esordio contro il Lanciano.

Anche quella di domani sera si preannuncia una sfida complicata, al pari del lavoro che attende nei prossimi giorni il diesse Angelozzi. Sì, perché oltre al campionato, c’è da guardare ancora al mercato.
La squadra ha bisogno di innesti soprattutto in difesa e in avanti; nella giornata di ieri ha salutato Ghezzal, ufficializzato dal Parma. Una perdita tecnica senz’altro, ma anche un corposo risparmio per le esangui casse biancorosse, considerando l’importante ingaggio dell’algerino.

Negli ultimi giorni si sono registrati soltanto i fallimenti delle trattative di alcuni giocatori, ricercati, corteggiati dal Bari, e puntualmente accasatisi altrove, in squadre più ambiziose e finanziariamente più fornite. Ultima delusione, cronologicamente parlando, quella riguardante Guido Marilungo, talentuosa punta dell’Atalanta, che sembra destinato a restare nella massima Serie, visto il forte interessamento del Chievo. Stesso discorso per Verre, vicino al Livorno. Mentre si spera ancora per Iemmello, che lo Spezia potrebbe girare ai biancorossi, dopo averlo prelevato dalla Pro Vercelli, ma che piace molto anche al Novara.

Si vedrà. Intanto Alberti può sorridere per l’ultimo arrivato, il fantasista Lugo Martinez, 21enne proveniente dal Deportivo Carapeguà, che ha fatto vedere cose interessanti in allenamento.

QUI BARI – La carenza di alternative, oltre alle buone indicazioni tratte dall’esordio di Reggio, spingerà Alberti a riconfermare quasi interamente  lo schieramento di venerdì scorso. Due le novità, legate ai rientri di Fedato in avanti, e di Fossati a centrocampo.  Nella conferenza stampa conclusasi da poco, Alberti ha confermato la difesa a 3, avanzando solo un dubbio per il centrocampo. Bisognerà decidere se inserire Fedato al posto di un centrocampista (a quel punto sarà 3-4-3), o se al posto di una punta, confermando di fatto il 3-5-2 di Reggio. Squalificato capitan Defendi, la fascia va a Ceppitelli, rientrato nell’affare Ghezzal (il Bari ha ceduto la sua metà ai ducali).

QUI BRESCIA – Susciterà qualche invidia in Alberti, la copiosa disponibilità di calciatori per il Mister Giampaolo. 23 i convocati per la trasferta di Bari, nei quali non figurano Corvia e Zambelli. L’ex tecnico di Siena e Cagliari, avrà comunque a disposizione una rosa competitiva, e un autentico cecchino in avanti, come l’Airone Caracciolo, già autore di una doppietta all’esordio. Giampaolo potrebbe ancora una volta puntare sullo spregiudicatissimo 4-2-4, con Caracciolo e Mitrovic o Saba punte centrali, Scaglia e Oduamadi larghi sulle fasce.  

Probabili formazioni

Bari (3-5-2) Guarna; Ceppitelli, Samnick, Chiosa; Sabelli, Sciaudone, Fossati, De Falco (Romizi), Calderoni; Galano, Fedato. All. Alberti

Brescia (4-2-4) Cragno; Lasik, Paci, Freddi, Kukoc; Benali, Budel; Scaglia, Caracciolo, Mitrovic (Saba), Oduamadi. All. Giampaolo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Bari si presenta al San Nicola. Obiettivo: cancellare il segno meno in classifica

BariToday è in caricamento