Sport

Quattordicimila iscritti alla Race for the Cure

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Un bagno di folla oltre ogni previsione, per la ottava edizione della Race for the cure di Bari. Ben 14mila iscrizioni, di cui oltre 1.100 donne in rosa.
La maratona benefica della Susan G. Komen nata per raccogliere fondi per la battaglia contro il tumore al seno, si é tenuta questa mattina, domenica 25 maggio, nella suggestiva cornice del lungomare barese.
"Oggi qui con noi ci sono più di millecento donne in rosa, che portano qui la loro forza, il loro coraggio e il loro entusiasmo. Ed é a loro che questa manifestazione é dedicata. Donne che hanno intrapreso un percorso difficile, ma che sono qui a testimoniare che il cancro alla mammella si può sconfiggere. La prevenzione e l'informazione, non mi stancherò mai di dirlo, giocano un ruolo fondamentale", ha commentato il professore Vincenzo Lattanzio, presidente del comitato pugliese della Susan G. Komen.
La grande festa della Race é iniziata alle 8.30 con l'apertura del Villaggio Race, a seguire alle 9.30 la partenza delle migliaia di persone che da tutta la Puglia sono arrivate oggi a Bari per essere parte del mondo Race.
"Tutto questo é stato possibile grazie al Saris, un centro di eccellenza che vi invidia tutta l'Italia e che come tale va salvaguardato", ha detto Riccardo Masetti, presidente nazionale della Susan G. Komen Italia.
Al traguardo sono arrivati tutti, chi correndo, chi camminando, chi suoi pattini, chi portando al guinzaglio il proprio cane. Tra gli agonisti che hanno corso per cinque chilometri sotto un sole estivo, primi tra gli uomini, pari merito Giovanni Auciello e Vincenzo Trentadue. Prima donna Marisa Russo. Primo tra i bambini, Michele Saracino e per le donne in rosa il podio ha visto prima Benedetta Catalano, seconda Rosanna Daddato e terza Lucrezia Di Benedetto.
L'appuntamento per tutti sarà al 2015 con nuovi traguardi da raggiungere grazie alla Race for the cure.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattordicimila iscritti alla Race for the Cure

BariToday è in caricamento