Lunedì, 2 Agosto 2021
Sport

Sassuolo-Bari 2-1 | Sconfitta onorevole per i biancorossi

Il Sassuolo fa valere la legge della prima della classe e con questa vittoria ipoteca la serie A. Il Bari ce la mette tutta, ma non basta

Secondo goal stagionale per Marino Defendi

E' pre-festa Sassuolo. Una vittoria che vale la serie A, ormai ad un passo. La formazione di Eusebio Di Francesco ipoteca con largo anticipo la massima categoria, dimensione nella quale merita effettivamente di andare.

Seconda sconfitta esterna consecutiva, invece, per il Bari di Vincenzo Torrente, uscita sconfitta nel risultato, ma non nell'orgoglio. E' stata la giornata di Domenico Berardi, sicuramente il migliore in campo, che non ha segnato, ma ha fatto segnare e nel finale anche fatto espellere con una discesa strepitosa Dos Santos.

RULLO COMPRESSORE SASSUOLO - Subito Ghezzal a rendersi pericoloso per il Bari, per dimostrare l'intenzione dei galletti di non fungere da semplice sparring-partner. Ma dopo questa fiammata iniziale che Sassuolo. Prima Berardi e poi Missiroli ad un passo dal goal, nel giro di pochi minuti. Poi il goal del vantaggio di Pavoletti, bravo a dialogare con Berardi e a liberarsi di forza di due difensori e nel trafiggere Lamanna con un bel rasoterra.

Pavoletti che fallisce poi al 41' il raddoppio che avrebbe potuto chiudere già nella prima frazione di gioco il match e che, invece, così facendo ridà stimoli ad un Bari mai domo, ad un passo dal pareggio al 45' con Iunco, anticipato in extremis dalla difesa avversaria

TALLO E FEDATO IN CAMPO - Nel corso della ripresa questi i cambi operati da Vincenzo Torrente. L'ex romanista per Iunco, Fedato per Sciaudone. Bari che reclama al 15' un rigore per un fallo di mani, non accordato dal direttore di gara. L'allenatore biancorosso le tenta tutte e inserisce al 23' anche Galano in luogo di Ghezzal, ma il Sassuolo è sempre vivo là davanti e punge a piacimento. Al 25' è il solito Missiroli a rendersi pericoloso. La sua conclusione finisce sul palo.

PAREGGIO DI DEFENDI E RADDOPPIO DI TERRANOVA - potrebbe essere il preludio al raddoppio, e invece è il Bari a pareggiare, con Defendi al 27', quasi a sorpresa. Il pericolo pubblico Domenico Berardi, ci riprova al 29', trovando la buona opposizione di Lamanna. Il Sassuolo spinge forte e stavolta trova il goal del match-point con Terranova, al 33', su una respinta non ottimale di Lamanna sulla punizione di Berardi.

Berardi che nel finale trova anche il modo di far espellere Clayton Dos Santos, lasciando i galletti in inferiorità numerica negli ultimi minuti di gioco.

Il Bari perde, ma non era questa la partita che serviva a raggiungere la salvezza. Altre gare ci saranno e là, si, bisognerà assolutamente far risultato

---

IL TABELLINO:

SASSUOLO: Pomini, Gazzola (19' Laverone), Bianco, Terranova, Longhi, Chibsah, Magnanelli, Missiroli, Troianello (15' s.t. Troiano), Pavoletti (33' s.t. Bianchi), Berardi - all: Di Francesco

BARI: Lamanna, Ceppitelli, Polenta, Dos Santos, Rossi, Defendi, Sciaudone (16' s.t. Fedato), Bellomo, Ghezzal (23' s.t. Galano), Caputo, Iunco (11. s.t. Tallo) - all: Torrente

Reti: 23' Pavoletti, 27' s.t. Defendi, 33' s.t. Terranova

Ammoniti: Ceppitelli, Magnanelli, Polenta, Defendi, Longhi

Espulso: Dos Santos

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo-Bari 2-1 | Sconfitta onorevole per i biancorossi

BariToday è in caricamento