Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Sogliano: "In casa è fondamentale fare meglio. Micai? Ci sono regole da rispettare"

Il direttore sportivo è intervenuto in conferenza stampa dopo il pesante ko di sabato contro il Benevento: "Situazione portieri? Micai ha rifiutato un biennale ma non è stato messo da parte"

Sean Sogliano

In mattinata il direttore sportivo del Bari Sean Sogliano è intervenuto in conferenza stampa per fare il punto dopo la pesante sconfitta riportata dai galletti sabato contro il Benevento. "Sono qui per parlare dopo una sconfitta inaspettata - ha esordito il ds -. E' troppo facile venire a parlare dopo che si vince. Il risultato è bugiardo ma dobbiamo assolutamente migliorare. Quando si va in svantaggio bisogna saper reagire tirando fuori gli attributi".

Dopo il ko contro i sanniti c'è stato un confronto tra il Sogliano e Stellone: "Domenica ho parlato col mister, abbiamo discusso delle cose non ancora positive. L'ho fatto anche dopo Perugia o dopo il Cesena. Tutti i mister vivono di risultati e questo vale anche per Stellone. Bari è un ambiente diverso da Frosinone. Deve stare tranquill e continuare con le sue idee, al limite variare qualcosa se i risultati faticheranno ad arrivare. Ora guardiamo a  Brescia, dove ci aspetta una gara difficile".

Un altro tema discusso è stato quello relativo alla situazione dei portieri, in particolare di Alessandro Micai, il cui procuratore nei giorni scorsi si è espresso in maniera criptica circa il rinnovo di contratto. "Non mi piace che agenti parlino ai giornali o sui social - ha detto seccato il ds -. Preferisco che discutere di persona. A Micai è stato proposto un biennale con il raddoppio dell'ingaggio. Il giocatore ha rifiutato ma non è stato messo da parte. Ichazo? E' bravo come lui, non abbiamo perso per colpa sua. Ci sono regole da rispettare nello spogliatoio. Ogni compagno va incitato dalla panchina. Quando questo avverrà, potrà vedere il campo. Deve dimostrare correttezza nei confronti dei compagni".

Nonostante il momento poco felice, Sogliano non si piange addosso: "Credo che quasta squadra possa migliorare moltissimo. Certamente dobbiamo creare di più ed essere più pericolosi. Col Benevento mancavano i difensori titolari, ma Capradossi non mi è dispiaciuto. La rosa è competitiva: ora il momento di farla rendere e questo compito spetta al mister".

Sogliano ha parlato anche di Monachello, acquisto estivo che finora non è riuscito a incidere: "Il ragazzo è partito bene ma dopo la chiamata in nazionale ha accusato problemi di pubalgia che finora lo hanno limitato. Attualmente sta svolgendo lavoro differenziato, vedremo come si evolverà la situazione".

Infine un pensiero alle partite in casa, finora tallone d'Achille della formazione biancorossa: "Fare punti davanti al nostro pubblico è fondamentale. Bisogna lottare fino alla fine. Col Benevento è mancata lucidità e ci si è esposti a ripartenze letali. La B è un campionato difficile si può perdere contro qualsiasi squadra. Giocare davanti a un grande pubblico mette una certa pressione ma noi dobbiamo andare oltre e disputare partite diverse da quelle viste fino ad ora".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sogliano: "In casa è fondamentale fare meglio. Micai? Ci sono regole da rispettare"

BariToday è in caricamento