Sport

Bari calcio, l'asta bis va deserta. Sperduti: "Mi dissocio dal FC Bari 1908"

Il 20 maggio la terza chiamata. L'ex arbitro non si presenta e annuncia un comunicato per spiegare la sua assenza. Lo strappo del socio Fabio Sperduti che annuncia l'uscita dal FC Bari 1908 e convoca una conferenza stampa

Il giudice De Simone dichiara deserta la seconda asta

Ancora un nulla di fatto per la vendita del Bari Calcio. Anche la seconda asta è andata deserta: alle 10.30 nessuna offerta è stata presentata.

Paparesta non si è presentato in Tribunale e ha annunciato un comunicato per spiegare le ragioni della sua assenza. Il suo socio Fabio Sperduti ha annunciato la sua uscita dal FC Bari 1908, convocando per le 13 una conferenza stampa in cui  farà chiarezza sulle sue ragioni.

Il giudice Anna De Simone ha già fissato la terza chiamata per il prossimo 20 maggio. La base d'asta è fissata a due milioni di euro, la cauzione dovrà essere di un milione. Il nuovo bando sarà pubblicato oggi stesso.

LA LETTERA DI PAPARESTA: "CONTINUO A FARE IL MIO LAVORO IN SILENZIO"

-----

L'ATTESA: SPERANZE E TIMORI PER L'ASTA - Nel giorno dell'asta bis per la vendita del Bari calcio, speranze e timori si rincorrono. L'appuntamento dinanzi alla sezione fallimentare del tribunale di Bari è fissato per le 11. Per presentare le buste con le offerte ci sarà tempo fino alle 10.30. La base d'asta è di 3,5 milioni di euro (ribassata di 800mila euro rispetto alla prima asta), e i potenziali acquirenti, per partecipare, dovranno presentare una cauzione di 2 milioni e mezzo di euro (tramite assegno o bonifico bancario).

Il rischio però è che oggi non si presenti nessuno. Al momento, l'unico ad essersi fatto avanti per acquistare il club è l'ex arbitro Gianluca Paparesta,  con la cordata degli indiani di "Cmg". Lo scorso 18 aprile, l'offerta presentata da Paparesta attraverso il FC Bari 1908 fu però respinta poichè l'ex club manager biancorosso non presentò  l'assegno richiesto dal bando. In queste settimane gli stessi curatori fallimentari, Danisi e Giannelli, avevano fatto riferimento ad almeno altre due società interessate all'asta. Ma è probabile che queste scelgano di non farsi avanti, aspettando una terza asta e quindi un ulteriore ribasso del prezzo del club.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari calcio, l'asta bis va deserta. Sperduti: "Mi dissocio dal FC Bari 1908"

BariToday è in caricamento