rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

La sfida con il Troina e la C a un passo, Cornacchini: "Non dobbiamo sederci, servono i 3 punti"

Le parole del mister della Ssc Bari in vista della gara in trasferta di domani. "Sono in piena corsa playoff, quindi dubito che ci aspetteranno" spiega

Manca ormai poco alla sfida con il Troina, che potrebbe garantire in anticipo l'accesso alla serie C alla Ssc Bari. Mister Cornacchini è intervenuto ai microfoni della società per fare il punto sulla squadra: "Siamo alle battute finali di un campionato che ci ha visti sempre in testa alla classifica e che, come ho detto più volte, anche per questo è stato logorante - spiega - Stare davanti vuol dire che devi guardare solo te stesso, perché hai tutto da perdere. Quella di domani è sicuramente una partita importante, anche se credo lo sia stata più quella contro il Portici".

La sfida con il Troina

L'allenatore dei biancorossi chiede ai suoi di rimanere lucidi, mantenendo calma e pazienza in vista delle prossime sfide. Occhi puntati naturalmente sul Troina: "È una buona squadra - ricorda - che in questo in momento gode di un buono stato di forma. Sono in piena corsa playoff, quindi dubito che ci aspetteranno. Noi dobbiamo essere bravi ad affrontare la gara come sappiamo fare e a imporre i nostri ritmi". ??L'obiettivo naturalmente sono i tre punti, ma il mister chiede i suoi di non credere che il risultato arriverà con tanta tranquillità: "Affrontiamo una squadra fisica, che ha corsa, ben attrezzata e anche l’ambiente è complicato. Mi dicono che il campo sia messo parecchio male - assicura - Noi dobbiamo essere bravi a concedere molto poco e cercare di sfruttare al meglio le occasioni che avremo. Dobbiamo tenere la tensione alta e restare concentrati, senza farci influenzare troppo dal loro approccio e dal fattore ambientale.  L’obiettivo sicuramente è fare risultato pieno, ma dobbiamo essere consapevoli che non sarà una partita semplice".

Intanto dovrà fare i conti con gli assenti, dallo squalificato Di Cesare, a Brienza e Neglia costretti al differenziato per qualche problema fisico.Scelta che potrebbe portare all'adozione del 442, anche se il mister non dà certezze: "Ci sono giocatori in rosa che mi consentirebbero di partire con lo stesso modulo, ma l’ho detto più volte: il modulo poi lo adatti anche in base all’andamento della partita".

"Carattere e tenacia sono motivo d'orgoglio"

Spazio anche per tirare le somme su quanto di buono fatto finora, a cominciare da quello che più inorgoglisce Cornacchini, ovvero il carattere e la tenacia del gruppo, che ha saputo lavorare bene in un campionato che il mister ha definito "sempre complicato".

"Sarebbe facile dire che il periodo in cui c’è stata una leggera flessione possa essere quello più delicato - conclude - ma la verità è che la squadra proprio in questo momento sta dimostrando tutta la sua compattezza e forza mentale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sfida con il Troina e la C a un passo, Cornacchini: "Non dobbiamo sederci, servono i 3 punti"

BariToday è in caricamento