Martedì, 21 Settembre 2021
Sport

Si è conclusa l’XI edizione di Est 105 regata velica internazionale. Grande attesa per conoscere i nomi dei vincitori

PH ANTONELLA BATTISA

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

È stata la prima ad arrivare alla boa di disimpegno in partenza da Bari, la barca Idrusa di Paolo Montefusco (CV Brindisi) e la prima ad arrivare a Tivat, uno dei porti turistici più prestigiosi e innovativi d'Europa nell'incantevole fiordo montenegrino, ma questo non decreta la sua vittoria, almeno fino a quando i giudici non si esprimeranno facendo dei calcoli sulla classifica compensata.

Seconda a tagliare il traguardo Buena Vista di Luigi Pannarale (CUS Bari) e terza Verve Camer di Greco Giuseppe (I.T.N. "A.Vespucci" Gallipoli). Partite dal Molo di San Nicola con vento da Levante tra i 10 e i 12 nodi, 68 le barche iscritte che hanno percorso le 109 miglia.

Organizzata dal Centro Universitario Sportivo di Bari (CUS) con lo Yachting Club Porto Montenegro (YCPM) e lo Jugole Grakalic Club (JGC), l'XI edizione di EST 105, regata internazionale di vela d'altura, ha registrato il record di partecipanti alla manifestazione con ben 68 barche e 600 componenti gli equipaggi.

Le imbarcazioni provenienti da numerosi e prestigiosi circoli nautici internazionali sono state divise in due classi Libera e Orc, quest'ultima con le categorie regata, gran crociera, crociera/regata, in base a cui verrà creata la classifica finale per raggruppamenti.

Festeggiamenti in casa POLIBA, per essere arrivati quarti con l'imbarcazione del Politecnico "NEO POLIBA" composta da equipaggio al 50% universitario. La barca si è sfidata a colpi di vela con le imbarcazioni dei colleghi dell'Università "AIDA UNIBA" e EURISTICA. Tutti si sono dimostrati dei veri lupi di mare.

La regata che ha inaugurato la stagione dei grandi eventi velici dell'VIII zona FIV, è oramai considerata l'evento sportivo più atteso dell'anno. Nel tempo ha acquisito un valore e un interesse sempre maggiore a livello internazionale e non solo dal punto di vista sportivo.

Il presidente del CUS Bari Giuseppe Seccia, che ha seguito in prima linea l'intera competizione, spiega "Aver ottenuto il record di iscritti, in occasione peraltro della undicesima edizione di Est 105, è stato per noi motivo di grande soddisfazione, siamo ambiziosi e vogliamo crescere ulteriormente guardando già alla prossima edizione".

Vari e prestigiosi i premi che saranno consegnati nel corso di una cerimonia di premiazione domani sera a TIvat, fra trofei e coppe, i più curiosi, il "Gender EST 105" riconoscimento riservato alla prima imbarcazione classificata con un equipaggio al 50% femminile, e la "Couple EST 105 il cui equipaggio è formato da una coppia.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è conclusa l’XI edizione di Est 105 regata velica internazionale. Grande attesa per conoscere i nomi dei vincitori

BariToday è in caricamento