Serie C, Sicula Leonzio-Bari 0-2: Antenucci e D’Ursi firmano il primo acuto dei galletti

I pugliesi festeggiano con un successo il ritorno tra i professionisti: vantaggio su rigore con Antenucci nei primi 45'. Nella ripresa la Sicula attacca ma D'Ursi nel finale chiude i conti

Inizia con una vittoria il cammino in Serie C del Bari. I galletti hanno ottenuto i primi tre punti stagionali battendo la Sicula Leonzio 0-2 in trasferta. Di Antenucci e D’Ursi le reti con cui i galletti hanno espugnato l'Angelino Nobile di Lentini festeggiando degnamente il ritorno tra i professionisti.

Partiti forte con una traversa colpita da Scavone dopo soli cinque minuti di gioco, i biancorossi sono riusciti a passare in vantaggio al 37' con un calcio di rigore concesso per un netto fallo su Terrani, trasformato da Mirco Antenucci. Nella ripresa è salita in cattedra la squadra di casa che ha costretto gli uomini di Cornacchini nella propria metà campo per larghi tratti. Il Bari è riuscito a resistere all'assalto bianconero e nel finale ha trovato il goal del raddoppio con D'Ursi.

La risposta che i tifosi biancorossi si aspettavano dopo il k.o. di Avellino è arrivata: pur soffrendo (la Sicula è andata più volte vicino al goal del pari) e dominando meno del previsto, il Bari è riuscito ad ottenere i tre punti su un campo ostico.

Automatismi e condizione fisica devono inevitabilmente migliorare ma ci sono già note positive come l'attenzione mostrata nelle giocate difensive, le parate decisive di Frattali e l'ottimo ingresso in campo di D'Ursi. 

Il racconto di Sicula Leonzio-Bari

Subito una grande occasione per il Bari che al 5', sugli sviluppi di un corner, colpisce la parte alta della traversa con Scavone. Ci provano ancora i galletti al 10' con colpo di testa di Antenucci che sfila alto sulla traversa. La Sicula si fa viva per la prima volta dalle parti di Frattali al 13' con un colpo di testa di Scardina che sfila sul fondo. Un minuto più tardi è Sicurella a cercare la botta dalla distanza ma il pallone termina ampiamente a lato. Alla mezz'ora pericoloso Antenucci ben innescato da Terrani, il tiro del 7 biancorosso però si perde alto sopra la traversa. Episodio chiave al 35': Terrani in area di rigore nasconde il pallone a Palermo che lo sgambetta, l'arbitro indica subito il dischetto. Dagli 11 metri si presenta Antenucci che spiazza Nordi con un rasoterra alla destra del portiere. I padroni di casa si rendono nuovamente pericolosi con Maimone, ma il suo tiro a botta sicura dall’interno dell’area viene allontanato da Sabbione. Si va al riposo con i galletti in vantaggio di un goal.

La ripresa inizia con un cambio nelle fila dei pugliesi: Simeri prende il posto di Ferrari. Molto pericolosa la squadra di casa al 50’ con un colpo di testa di Scardina sul cross di Sabatino: palla fuori di pochissimo alla sinistra di Frattali. Ci prova ancora la squadra di Grieco al 54’: Grillo crossa in area, Maimone controlla e calcia, Berra si oppone, Frattali poi fa sua la sfera sul secondo tentativo del centrocampista bianconero. Momento di pressione alta della Sicula, vicinissima al pari con una conclusione di Sabatino deviata dall’intervento decisivo di Frattali. Insistono i siciliani con un destro di Palermo dall’interno dell’area, fa ancora buona guardia l’estremo difensore barese. Tanti cambi tra i biancorossi: Berra esce malconcio, al suo posto Perrotta con Sabbione che si sistema a destra. Dentro anche Schiavone per Terrani, poi Corsinelli e D’Ursi per Costa e Antenucci. Frattali è ancora decisivo all’84’ con una parata sul colpo di testa di Esposito e poi sul tentativo di Palermo un paio di minuti più tardi. Dopo aver rischiato di subire il goal del pari, il Bari trova il raddoppio con D’Ursi lanciato sul filo del fuorigioco da una spizzata di Simeri e freddo a battere Nordi in uscita. Proteste da parte dei giocatori e del pubblico di casa per un sospetto fuorigioco. Con il goal dell’ex Catanzaro cala il sipario sulla sfida dell’Angelino Nobile.

Il tabellino di Sicula Leonzio-Bari 0-2

SICULA LEONZIO (3-5-2): Nordi; Parisi (73’ Bariti), Sabatino, Maimone (73’ Esposito), Petta, Sosa, Ferrini (80’ Vitale), Palermo, Scardina, Sicurella, Grillo (61’ Lescano). A disp.: Polverino, Talarico, De Rossi, Manfrè, Sinani, Sidibe, Terranova, Governali. All.: Grieco

BARI (4-4-2): Frattali; Berra (58’ Perrotta), Di Cesare, Sabbione, Costa (77’ Corsinelli), Kupisz, Hamlili, Scavone, Terrani (65’ Schiavone); Antenucci (77’ D’Ursi), Ferrari (46’ Simeri). A disp.: Marfella, Esposito, Floriano, Neglia, Bolzoni, Cascione. All.: Cornacchini

Arbitro: D’Ascanio di Ancona
Assistenti: Massara (Reggio Calabria), Terenzio (Cosenza)
Marcatori: 37' rig. Antenucci (B), 88' D'Ursi (B)
Ammoniti: Ferrini (S), Hamlili (B)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola esplosi per strada a San Pio: morto pregiudicato 39enne

  • Week-end del 14 e 15 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Agguato a San Pio, indagini a tutto campo per l'omicidio Ranieri: forse faida interna agli Strisciuglio

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Non paga il parcheggiatore abusivo al molo San Nicola, ragazza trova l'auto danneggiata: "Ora basta"

  • Immobili, imprese e pizzerie a Santo Spirito e Bitonto: confiscati beni a pregiudicato

Torna su
BariToday è in caricamento